Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Cost Accounting Project: contest dedicato agli studenti di Economia dell’UniSi

L’iniziativa si colloca nel più ampio progetto di collaborazione tra il Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici (DISAG) e Federmanager Siena

SIENA. E’ giunta alla seconda edizione il Cost Accounting Project che quest’anno ha coinvolto 83 studenti dell’insegnamento di “Analisi e Contabilità dei Costi”, offerto nel corso di laurea in Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Siena.

L’obiettivo del contest è stato quello di sviluppare un “Progetto di analisi dei costi di produzione” in relazione ad una azienda multi-produttrice, ipotizzata dagli studenti stessi, applicando i concetti e gli strumenti appresi nell’insegnamento.

L’iniziativa, organizzata dall’Università degli Studi di Siena e da Federmanager Siena, si colloca nel più ampio progetto di collaborazione tra il Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici (DISAG) e Federmanager Siena (che vede ormai circa una decina di manager impegnati in numerose attività di co-docenza all’interno dei corsi offerti dal Dipartimento) e si pone come obiettivo la diffusione della cultura imprenditoriale tra i giovani, oltre a mostrare l’attenzione dell’Ateneo senese verso il rafforzamento dei legami Università-Imprese sul territorio.

I lavori degli studenti si sono particolarmente concentrati sui temi della sostenibilità, sulla relazione azienda-ambiente, sull’uso di materiali ecocompatibili e sull’utilizzo degli scarti di lavorazione. Ne è risultato un ampio quadro di attività riconducibili spesso ai concetti dell’economia circolare.

Nel dettaglio, dei 20 progetti presentati 10 hanno riguardato il settore alimentare, 3 il comparto del mobile/legno 2 il tessile/abbigliamento, 3 altri settori del manifatturiero 2 la ristorazione e altri servizi 

Giovedì 12 dicembre sono stati premiati, in un’affollata manifestazione, i gruppi di studenti vincitori. 

Al primo posto il progetto “Liquorificio Toscano s.r.l.” per la produzione di liquori dolci e zuccherini al liquore che esaltano alcune tipicità toscane e di cui è stata particolarmente apprezzata l’impostazione metodologica nell’analisi dei costi; al secondo “Zafferano del Campo” un progetto teso a massimizzare l’utilizzo degli stigmi del fiore dello zafferano e gli scarti della lavorazione; al terzo “Cork’s Home”  un’impresa ideata per il riutilizzo dei tappi di sughero nella produzione di pannelli per l’edilizia e mobili di arredamento.

Francesco Belelli, presidente di Federmanager Siena, ha espresso la profonda soddisfazione per l’interesse suscitato nei giovani universitari e, soprattutto, per lo spirito dinamico e propositivo dimostrato da questi studenti.

Anche per venire incontro ad un atteggiamento tanto entusiasta, Federmanager si impegnerà ad offrire la propria expertise, tramite i propri associati, agli studenti che vorranno effettivamente dar seguito ai loro progetti imprenditoriali.

Anche di questa positiva esperienza si parlerà nei prossimi giorni all’assemblea dei soci Federmanager di Siena che si svolgerà il 19 dicembre presso la Seqirus di Monteriggioni per fare il punto sull’anno appena trascorso e per informare i soci sul recente rinnovo del ccnl, in particolare per quanto riguarda gli enti bilaterali Fasi, Previndai, Fondirigenti e 4Manager.