Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Seconda giornata “badenga” per il volontariato senese di PC

Anche oggi 20 volontari con dotazioni tecniche specifiche per l’ emergenza

AMIATA.  Secondo giorno d’ impegno amiatino per il Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Siena. Anche oggi i volontari provinciali stanno intervenendo presso il Comune di Abbadia San Salvatore colpito dai recenti fatti alluvionali.

I venti volontari provengono da tutte e 7 le anime del Coordinamento; ossia ANPAS; ARI, FIR CB, Misericordia, ProCiv, Racchetta e VAB. Con loro, data l’ esperienza del primo giorno di assistenza una nutrita dotazione di pompe TSK. Questi strumenti, nati per la lotta al’ incendio boschivo, sono ideali per la bonifica di ambienti, o tratti stradali, da fango e detriti di medio-piccole dimensioni grazie anche ad una dotazione tipica di 400 litri d’acqua. 

In questi due giorni di attività, senza attingere alla risorse locali che sono gestite dal’ Unione dei Comuni Amiata Valdorcia, il Coordinamento ha messo in campo 40 volontari operativi, una segreteria locale oltre ad una remota e l’ attività di gestione e coordinamento in raccordo con l’ Amministrazione Provinciale. Oltre ai vai TSK già citati sono stati utilizzati 3 pompe idrovore, 9 mezzi fuoristrada, 2 furgoni attrezzati e svariate pale, picconi e scope.