Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

“Pazienti al centro”: un vero successo per la campagna di crowdfounding

La raccolta fondi era destinata alla ristrutturazione del Day Hospital ematologico delle Scotte

SIENA. Un vero successo, segnato dalla grande partecipazione e dal supporto di centinaia di donatori. Si può definire così, al termine dei 40 giorni fissati, la campagna di crowdfunding “Pazienti al centro”, nata da un programma di formazione della Fondazione Mps, in collaborazione con Feel Crowd, start up fiorentina, e scaturito da un progetto di Sienail, sezione senese dell’Associazione nazionale contro le leucemie, linfomi e mieloma, condiviso con le Misericordie di Siena, Celle sul Rigo, Montepulciano e Sarteano e con il supporto di Vernice Progetti.

L’avventura, iniziata il 16 maggio e conclusa il 24 giugno, ha raccolto molto più di quanto indicato nel primo obiettivo. Per la ristrutturazione del nuovo Day Hospital ematologico negli spazi messi a disposizione dall’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, i volontari avevano chiesto ai loro sostenitori di raggiungere insieme i 7.500 euro a cui si sarebbe sommato il contributo della Fondazione Mps di altri 7.500 euro.

Dopo soli 21 giorni di campagna, la cifra è stata raggiunta ed il progetto del Day Hospital è diventato realtà. Poltroncine e divanetti per le sale d’attesa, tisaniere, tv per le sale d’attesa e per le poltrone della chemioterapia e l’innovativo servizio di musicoterapia organizzato da uno specialista, Agostino Longo.

Sull’onda dell’entusiasmo e delle donazioni che continuavano ad arrivare, i volontari di Sienail e Misericordie hanno pensato di proporre ai loro sostenitori un altro ambizioso obiettivo: 3000 euro per la ristrutturazione del laboratorio di diagnostica e ricerca dell’Ematologia di Siena. Le adesioni non sono mancate e, quello che pareva essere un traguardo troppo ambizioso è stato raggiunto e superato! Ben 13.748 euro il risultato raggiunto a cui si sommano i 7.500 euro promessi dalla Fondazione Mps.

“Siamo davvero felici di questo risultato – ha detto la presidente di Sienail Luciana Mignarri – che ci permette di garantire ai nostri malati un’accoglienza più rispettosa delle loro esigenze e più avanzata, che possa fungere da “cura prima della cura”. Negli spazi forniti dalla direzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, e già in parte pronti ad accogliere i pazienti, potremo offrire la privacy e il comfort unitamente ad un innovativo servizio di musicoterapia attiva e passiva”.

“Ringrazio di cuore – afferma Valtere Giovannini, direttore generale Aou Senese – tutte le persone, gli enti e le associazioni che hanno supportato la grande generosità di SienAil che, da sempre, ci aiuta e contribuisce a migliorare la qualità di vita e il comfort dei nostri pazienti. La grande sensibilità e l’altruismo dimostrato da tutti durante questa campagna di raccolta fondi sono per noi uno stimolo continuo a fare sempre di più e meglio per il bene dei nostri malati”. 

 

“Un risultato importante quello raggiunto da Sienail che ha superato brillantemente le aspettative e gli obiettivi prefissati – ha commentato Carlo Rossi, presidente della Fondazione Mps –  Una grande risposta solidale da parte del territorio e degli enti coinvolti. Il mio particolare ringraziamento alla generosità dei donatori e a coloro che a vario titolo hanno contributo al successo dell’operazione. Siamo orgogliosi di aver accompagnato Sienail e tutti i soggetti partner  dell’iniziativa “Pazienti al centro” in un nuovo percorso di crescita e formazione per incoraggiare nuove progettualità e modalità di raccolta fondi a beneficio dell’intera comunità.”

Il progetto “Pazienti al centro” si concretizzerà, dunque, nelle prossime settimane, in accordo con la Direzione dell’Ematologia e con la Direzione dell’AOUS.