Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Caritas,

Nel 2013 mille persone assistite, 265 quintali di generi alimentari e 13500 capi di vestiario distribuiti

POGGIBONSI. Mille persone assistite, 265 quintali di generi alimentari e 13500 capi di vestiario distribuiti. Un bilancio importante per la Caritas di San Giuseppe che dai giorni scorsi ha traslocato temporaneamente in Via Col di Lana 5, per le opere di ampliamento e ristrutturazione dei locali parrocchiali dopo l’incendio.

“Siamo di fronte – dice il Sindaco Lucia Coccheri –  ad una associazione e ad una attività di importanza fondamentale, che diventa ‘vitale’ in momenti delicati come quello che interessa oggi tante famiglie”. Sono venticinque i volontari dell’associazione. Si occupano di distribuzione alimenti e indumenti, pagamento utenze, aiuto nel trovare lavoro, aiuto a persone straniere che sostengono l’esame di italiano per prendere la carta di soggiorno. Parlando la lingua dei numeri abbiamo che nel 2013 la Caritas ha assistito circa 270 famiglie, per un totale di mille persone che hanno ricevuto circa 265 quintali di generi alimentari. Sono stati distribuiti anche prodotti forniti dalla Unicoop per un valore complessivo di 160mila euro. Sono circa 13500 i capi di vestiario distribuiti e quasi 8mila gli euro dedicati a sostenere il pagamento delle utenze domestiche alle famiglie disagiate.

“Oltre all’attività – dice il Sindaco – che caratterizza da sempre questa associazione, la Caritas è anche un pilastro del nostro progetto “Poggibonsi con te”, rete di contrasto alla povertà che mette insieme tutte le realtà locali che si occupano di volontariato sociale. All’interno del progetto la Caritas si occupa in via prioritaria della gestione del centro di raccolta e smistamento di via del Perugino che viene tenuto aperto grazie all’impegno dei volontari”. Il centro è aperto il martedì dalle 9 alle 12,30 e il giovedì dalle 15 alle 18,30 e ha visto in questi anni centinaia gli oggetti di usciti dal magazzino per aiutare  chi ne aveva bisogno: mobili di piccole e medie dimensioni (angoliere, scrivanie, reti e materassi, sedie), oggetti per la cucina come pensili, pentole, piatti ma anche elettrodomestici funzionanti quali frigoriferi e lavastoviglie, accessori vari come lampadari, specchi, e poi ancora giochi e lettini per bambini, carrozzine, peluche, girelli, fasciatoi, seggiolini per vari usi e atro ancora.

Sempre all’interno del protetto “Poggibonsi con te” la Caritas si è occupata della raccolta e distribuzione di testi scolastici usati.

“Un complesso di attività – dice Coccheri – che ha un valore incommensurabile. Ringrazio di cuore tutti i volontari che si dedicano alla loro comunità con serietà e disponibilità. Li ringrazio a nome della città”.

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}