Volley: Siena cerca a Padova la prima vittoria

Mechini: “Serve maggiore cinismo”. Spadavecchia: “Dobbiamo lottare con il cuore”

SIENA. E’ il momento della settima giornata del campionato di Superlega. Siena si è allenata questa mattina ed è poi partita alla volta di Padova dove domani pomeriggio (domenica 11 novembre) dalle ore 18 sfiderà la locale formazione della Kioene. Padova è reduce dalla sconfitta rimediata per 3-0 a Modena (25-23, 25-18 e 31-29 i risultati dei parziali) e ha in questo momento 6 punti in classifica. Siena invece è reduce dalla sconfitta interna nella gara di giovedì contro la Calzedonia Verona al tie break: una gara che ha portato comunque un punto nella classifica di Siena salita adesso a quota 3.

“Andiamo a Padova con la voglia di fare bene – commenta il centrale Vincenzo Spadavecchia –. Dobbiamo lottare con il cuore per cercare di vincere la nostra prima partita in questo campionato di Superlega. Per noi non è un periodo positivo, vogliamo rialzarci. Padova è una bella formazione, giocano bene e non sarà certo una sfida semplice. Nel match contro Verona abbiamo battuto abbastanza bene, abbiamo murato un po’ di più e abbiamo difeso in maniera positiva molti palloni. Però abbiamo sbagliato qualcosa nei momenti cruciali della sfida e siamo stati pure sfortunati in determinate situazioni. Dobbiamo essere più freddi ed incisivi nei frangenti chiave di ogni partita”.

“Ci manca una vittoria che darebbe morale e punti in classifica e sarebbe la conferma di quello che i ragazzi stanno facendo quotidianamente con il lavoro in palestra – dichiara il direttore sportivo Fabio Mechini –. Abbiamo rammarico per quello che si è visto nei match contro Vibo Valentia, Sora, Perugia e Verona quando potevamo portare a casa qualcosa in più. Serve maggiore cinismo per conquistare ciò che abbiamo costruito durante una sfida. Sta aumentando il feeling tra i giocatori, spero che a Padova possa invertirsi un po’ la rotta. I nostri pallavolisti hanno la consapevolezza di poter fare bene”.

Padova ha lottato a Modena, pur uscendo sconfitta per 3-0; nella circostanza sono stati 17 i punti messi a segno da Luigi Randazzo, catanese classe 1994, che ha attaccato con il 56% e che è stato anche autore di 3 ace. Positivo anche l’apporto dello statunitense Maurice Armando Torres, alla sua quinta stagione in Superlega e già autore di 85 punti in questo campionato, e del serbo Lazar Cirovic, alla sua seconda stagione a Padova. Il palleggiatore del team di coach Valerio Baldovin è l’esperto Dragan Travica, ex Lube e Modena, classe 1986 (alla sua decima stagione in Superlega). Al centro agiscono Alberto Polo, 23enne di Bassano del Grappa che nonostante la sua giovane età è alla sua quinta annata nel massimo campionato pallavolistico nazionale, e Marco Volpato, vicentino di 28 anni che gioca a Padova dalla stagione 2012-2013. Il libero è l’argentino con nazionalità sportiva spagnola Santiago Danani La Fuente, arrivato quest’anno in Italia.

A Padova arbitreranno la sfida Andrea Pozzato e Dominga Lot.

 

Per Siena questa sarà la prima di due trasferte consecutive. Mercoledì 14 novembre infatti i biancoblu saranno impegnati a Civitanova Marche contro la Lube.