Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Sinalunghese e Porta Romana si annullano a vicenda: 0-0

Non sfruttato il passo falso del Badesse sconfitto in casa dal Valdarno

SINALUNGHESE-PORTA ROMANA 0-0

Sinalunghese (4-3-3): Marini; Leti (44’ st Lorusso), Menchetti, Fanetti, Meoni (29’ st Papa); Pietrobattista, Camillucci (38’ st Doka Bjorn), Cerofolini (19’ st Minocci); Redi, Pluchino, Gerardini. A disposizione: Costa, Baldassarri, Trombesi , Bardelli, Doka Brent. All. Marmorini

Porta Romana (4-3-3): Morandi; Matteo Gia., Spinelli, Franchi (48’ st Galasso), Cirri; Vanni, Mazzanti, Matteo Lor.; Mearini (35’ st Aragoni), Calabretta (25’ st Mazzoni), Traversari (38’ st Centrone). A disposizione: Romagnoli, Giachi, Paita, Semplici, Niscola. All. Mastrantoni

ARBITRO: Di Mario

Ammoniti: Fanetti, Camillucci, Cirri, Spinelli, Franchi, Mazzanti

SINALUNGA. Termina con un pareggio a reti bianche lo scontro al vertice tra Sinalunghese e Porta Romana, partita di cartello della terza giornata del girone di ritorno di Eccellenza. Fallito, per ora, il tentativo di avvicinare il Badesse, sconfitto in casa per 1-0 dal Valdarno.

Al Carlo Angeletti la Sinalunghese era decisa a giocarsi le proprie carte per vincere la partita, e il pubblico ha risposto ottimamente affollando gli spalti dello stadio; dall’altra parte, il Porta Romana è sembrato remissivo sin dalle prime battute, arrivato a Sinalunga con l’obiettivo di portare a casa un punto senza scoprirsi troppo.

I rossoblù, così, hanno iniziato a macinare gioco fin dal primo minuto, trovando però difficoltà nello sfondare la folta retroguardia avversaria, con il Porta Romana bravo a scivolare dietro la linea della palla con continui raddoppi sui portatori di palla della Sinalunghese. I locali hanno battuto una miriade di corner, e da uno di questi è arrivata l’occasione più limpida del primo tempo, con uno schema ben congegnato da Redi e Pietrobattista con Pluchino sfortunato nello svirgolare sotto porta la palla del compagno.

Il Porta Romana, in tutta la gara, si è visto una sola volta, quanto è bastato però per mettere i brividi ai tifosi di casa: dopo una palla persa dalla Sinalunghese in zona offensiva, Traversari è ripartito sull’out di destra e servito a tu per tu con Marini ha chiamato il numero uno locale all’intervento salva risultato.

Nel secondo tempo si è giocato sulla falsa riga del primo, con la Sinalunghese a impostare e il Porta Romana incapace di superare la metà campo se non con sporadici contropiedi mal gestiti dal tridente offensivo; i rossoblù, dalla loro, possono recriminare per la poca cattiveria nei momenti in cui potevano fare davvero male agli avversari, con Redi, Pluchino e Gerardini che potevano capitalizzare al meglio alcune palle gol capitate sui loro piedi.

Il triplice fischio ha decretato un pareggio tutto sommato positivo per entrambe le squadre, che non perdono di vista la vetta della classifica, ma che ha lasciato, soprattutto per la Sinalunghese, un’amara scia di delusione per quanto poteva essere fatto di più.

Domenica prossima la squadra di Marmorini affronterà fuori casa la Fortis Juventus, in piena zona play out e reduce da un pesante 3-1 subito in casa della Colligiana.