M5S: “Giro di vite sui permessi per i disabili”

SIENA. La mozione sulla richiesta di verifica periodica dei contrassegni per le auto dei disabili, a firma dei consiglieri portavoce Pinassi Michele e Aurigi Mauro del MoVimento Siena 5 Stelle, rinviata in commissione dopo un acceso dibattito.

“La nostra volontà è tutelare i diritti di tutti i cittadini con difficoltà motorie - precisa il consigliere Pinassi - che spesso vengono lesi da chi utilizza furbescamente il contrassegno per disabili per accedere alla ZTL o per sostare negli stalli riservati ai disabili. Anche se le normative ed i termini di utilizzo di tali contrassegni sono chiare, la loro applicazione non è sempre possibile, pertanto abbiamo chiesto che l’Amministrazione Comunale, che rilascia i contrassegni a seguito della richiesta della ASL, si adoperi per una verifica periodica sulla loro validità. Parliamo, ad esempio, di verificare se l’assegnatario è ancora in vita, se è ancora portatore di disabilità (ad esempio, in caso di disabilità temporanea, nda) o se non ha più bisogno, ad esempio perché permanentemente allettato”.

“La normativa, del resto, parla chiaro: l’auto con contrassegno deve essere a servizio dell’invalido, non dei familiari o parenti dello stesso - conclude Pinassi -. Chiediamo pertanto il rispetto della normativa e, soprattutto, dei portatori di disabilità. La nostra è una richiesta di buonsenso che, dopo una incomprensibile polemica da parte di alcuni consiglieri del PD, è stata rimandata in Commissione Affari Generali per poter arrivare ad un testo condiviso. Ci auguriamo, a questo punto, che la proposta venga emendata e licenziata il prima possibile”.

Movimento Siena 5 Stelle