Giacomo Muzzi riconfermato “voce del volley”

Per il 35enne senese sarà la quinta stagione in questo ruolo

SIENA. La sua voce accompagna le domeniche pomeriggio dei tifosi della Emma Villas e degli appassionati di volley del territorio. La sua gioia manifestata dopo un punto realizzato dalla compagine biancoblu, le sue incitazioni per i pallavolisti del team senese (memorabile il “Pippo, Pippo, Pippo” dedicato allo schiacciatore Vedovotto) sono ormai più che familiari. Il 35enne Giacomo Muzzi, presentatore, cantante, showman, sarà anche per il prossimo campionato lo speaker ufficiale della partite interne. Apprezzato dalla società come dai tifosi e sostenitori senesi, ha avuto la possibilità di fare da speaker anche al test match Italia-Cina. “Ho provato tanta emozione prima e dopo la partita degli azzurri – racconta –, durante la partita invece sono sempre concentrato su quello che devo fare. E’ stato un altro momento che ho messo nel cassetto delle bellissime esperienze vissute e dei piacevoli ricordi, uno di quei momenti ai quali poi ripensi sempre con affetto e con amore. Credo che sia stata un’impresa raccogliere tutti quei tifosi per una gara che si è giocata di giovedì pomeriggio alle ore 18, l’organizzazione è stata veramente di ottimo livello. In 3.600 sono venuti a vedere la partita amichevole della Nazionale italiana, credo che si tratti di un numero straordinario. Il pubblico senese ha partecipato attivamente, ha dimostrato ancora una volta enfasi e passione. Per quanto mi riguarda, è stato emozionante lavorare per quelli che sono i migliori pallavolisti presenti attualmente in Italia. Ho visto l’affetto dei tifosi verso Ivan Zaytsev, ogni volta che lo nominavo sentivo che tanti spettatori mi venivano dietro e pronunciavano il suo nome”.

Prosegue intanto la preparazione della squadra in vista dell’avvio del campionato di Superlega.  “Siamo arrivati sul palcoscenico più importante e nella vetrina principale – commenta Giacomo Muzzi –. Vedo che ci sono ancora grandi obiettivi futuri, vediamo se riusciremo a trovare ancora più luce. Già ci sono tre giocatori della Emma Villas Siena ai Mondiali, e questo mi sembra un altro grande traguardo raggiunto. La prossima sarà per me la quinta stagione da speaker. Cominciai in Serie B1, chiamato da Guglielmo Ascheri, quando la squadra ancora giocava a Chiusi. Mi avvicinai alla pallavolo, io che arrivavo dal mondo del calcio; ricordavo naturalmente le partite della grande Nazionale italiana dei vari Giani, Zorzi, Tofoli, Lucchetta. Pian piano mi sono appassionato sempre più al mondo della pallavolo e sono felice del lavoro che ho potuto fare in questi anni. Mi sono messo in gioco e sono felicissimo di averlo fatto. Adesso mi sento parte integrante della famiglia e non vedo l’ora che inizi il prossimo campionato. Mi aspetto che la città di Siena si stringa sempre di più attorno a questa squadra e a questa società che tanto hanno fatto e che molto vogliono ancora fare. La città deve aiutare i ragazzi in quella che sarà una storica prima stagione in Superlega”.