FN Siena si mobilita per la marcia dei patrioti

SIENA. “Nelle ultime settimane – dichiara il segretario di FN Siena Alessandro Dolci – Forza Nuova è finita sotto i riflettori mediatici per la marcia patriottica del 28 ottobre e per la decisione, presa anche a tutela dell’incolumità dei propri militanti, di rilanciare l’evento al 4 novembre, giorno della Patria e della Vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale.

E’ in atto – prosegue Dolci – una campagna di odio e di repressione da parte del sistema nei confronti di Fn: lo dimostrano gli arresti arbitrari effettuati dalla Polizia a Roma contro i nostri militanti rei di aver resistito alle politiche infami a difesa di una famiglia italiana sfrattata, i Regolamenti comunali imposti dal PD e dall’estrema sinistra a Siena volti a toglierci spazi di espressione, le aggressioni ai gazebo come a Trento, solo per citare gli ultimi episodi.

Sembra proprio che le iniziative intraprese da Forza Nuova a difesa degli italiani abbiano spinto parte del sistema mediatico, politico e settori del Ministero degli Interni sottomessi ai diktat dei poteri anti-nazionali ad iniziare una campagna di violenza e odio nei nostri confronti.

Perché – sottolinea Dolci – questa campagna di odio nei confronti di Forza Nuova? La risposta è chiara, perché Forza Nuova vuole un’Italia sovrana, padrona delle proprie scelte politiche ed economiche, vuole una svolta demografica attraverso la lotta all’immigrazione e alle lobby nemiche della famiglia e del lavoro: tutto ciò disturba i grandi potentati mondialisti che, al contrario, vogliono trasformare l’Europa in una terra senza identità, senza patrie, senza religione, insomma senza sovranità.

Per questo – conclude Dolci – il quattro novembre sarà la giornata di tutti quegli italiani che vogliono combattere per il destino e l’onore della patria in un’ottica unitaria e dire no alle politiche mondialiste e infami che privilegiano gli immigrati e trattano gli italiani come cittadini di seconda classe”.