Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La Robur recupera e pareggia col Novara

Sotto di un gol a fine primo tempo, pareggia con Guberti al 40' del secondo

ROBUR SIENA-NOVARA 1-1

ROBUR SIENA: Contini; Romagnoli, D’Ambrosio, Rossi, Imperiale (22’st Cianci); Sbrissa (28’st Guberti), Arrigoni, Vassallo (1’st De Santis); Di Livio; Aramu (22’st Zanon), Gliozzi. All. Mignani. A disp. Cefariello, Nardi, Cesarini, Bulevardi, Fabbro, Russo, Brumat, Sersanti.

NOVARA: Benedettini, Bove, Schiavi (37’st Tartaglia), Chiosa, Sciaudone (24’st Mallamo), Eusepi, Visconti, Ronaldo, Cinaglia, Nardi (24’st Bianchi), Cacia (32’st Manconi). All. Viali. A disp. Drago, Ferrara, Fonseca, Cordea, Kyeremateng, Cattaneo.

Arbitro: Paride Tremolada (Monza). Assistenti: Giuseppe Mansi (Nocera Inferiore) e Giuliano Parrella (Battipaglia).

Marcatori: 37’pt Schiavi, 40’st Guberti

Ammoniti: Cacia

Espulsi: Romagnoli (39’pt), Chiosa (35’st), Cinaglia (45’st)

Note: 1978 abbonati, 393 paganti (28 ospiti). Incasso 14680 euro (compresa quota abbonati)

SIENA. Queste le parole di Stefano Guberti nel dopopartita: “Secondo me abbiamo fatto la partita giusta, avevamo di fronte un’ottima squadra con un organico e dei giocatori importanti. Si è complicata la partita in 4 minuti quando abbiamo subito gol ed espulsione, siamo stati bravi a restare in partita e secondo me ne avevamo più di loro alla fine. Ci siamo spinti per provare a vincere la partita senza rischiare di subire gol, è una nota positiva. Dobbiamo essere noi con le prestazioni a portare il pubblico dalla nostra parte, oggi i tifosi hanno apprezzato il nostro carattere e la nostra volontà di ribaltare in tutti i modi la partita”.

Le dichiarazioni di Giovanni Sbrissa: “C’è rammarico perchè abbiamo imposto il nostro gioco dal primo minuto, facendo quello che ci aveva chiesto il mister. Non abbiamo subito il contraccolpo dopo il gol e l’espulsione, abbiamo continuato senza paura a creare il gioco. Grazie alla grande giocata di Stefano abbiamo pareggiato, il Novara è una buona squadra ma noi andavamo più forte”.

Le impressioni di mister Michele Mignani: “Un po’ di rammarico c’è, alla fine del primo tempo ho detto ai ragazzi di crederci perchè ero convinto che l’avremmo ripresa. Volevamo vincerla sin dall’inizio, non abbiamo mai mollato esprimendo qualità e lucidità, avremmo meritato la vittoria. Dopo Olbia abbiamo fatto quasi due settimane intere di lavoro e questo è stato molto importante. Sono molto felice dell’apporto del pubblico, ringrazio i tifosi perchè se siamo riusciti a riprendere il risultato è anche grazie a loro”.

Il vice presidente Federico Trani: “Volevo fare gli auguri a tutti i tifosi, allo staff, alla squadra e a tutte le persone che fanno parte della Robur. Ringrazio i tifosi perchè oggi hanno dato un segnale importante, la positività che si è percepita, anche in tribuna, ha permesso di spingere la squadra a giocarsela contro una squadra attrezzata, facendo una grande partita. Non siamo riusciti a ribaltarla, ma questa squadra sta crescendo in consapevolezza a livello tecnico-tattico ed in personalità. Vanno molto di moda le letterine stile Babbo Natale, chiederei più attenzione perchè mi sembra impossibile che nelle partite con Virtus Entella e Novara abbiano designato persone senza esperienza, ci auguriamo di avere gente all’altezza della situazione, che non si facciano prendere dagli eventi”.