Il Pro Piacenza non si presenta: vittoria a tavolino per la Robur

La squadra ha reso omaggio ad Arturo Pratelli

Foto Fabio Di Pietro

SIENA. Come previsto, il Pro Piacenza non si è presentato allo stadio per disputare la partita con la Robur. Ai bianconer sarà  attribuita la vittoria a tavolino per 3-0.

Il capitano bianconero Dario D’Ambrosio ha fatto il punto della situazione dopo la mancata disputa della partita con il Pro Piacenza e dopo l’omaggio della Robur ad Arturo Pratelli, 17enne tifoso bianconero tragicamente scomparso nelle scorse ore: “Oggi è stata una giornata dalle forti emozioni, abbiamo lasciato un piccolo omaggio sotto la curva Robur e dopo siamo andati nell’Aquila, la sua contrada, è il minimo che possiamo fare: Arturo era venuto anche a Piacenza, siamo vicini a tutta la famiglia e a tutti gli amici.

Oggi non abbiamo giocato con il Pro Piacenza, è una società che ha avuto difficoltà dall’inizio della stagione e sapevamo che prima o poi saremmo arrivati a questa situazione: non è la prima volta e non sarà l’ultima, è un calcio malato. Per fortuna abbiamo chiuso il 2018 con una bella vittoria a Piacenza, andiamo in vacanza, stacchiamo per una settimana e poi torneremo più carichi di prima. Siamo una squadra in crescita, sapevamo di aver bisogno di tempo per venir fuori, speriamo di riprendere nel modo in cui abbiamo chiuso questo anno. Sto riprendendo una condizione ottimale anche grazie al lavoro che faccio quotidianamente, qualche dolorino ancora c’è ma l’importante è il gruppo non il singolo”.