Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Sinalunghese alla ricerca dei primi tre punti casalinghi

Al “Carlo Angeletti” arriva una Colligiana in gran forma

SINALUNGA. Dopo aver collezionato nove punti in undici giornate senza aver mai vinto in casa, la Sinalunghese cerca la prima gioia al “Carlo Angeletti” domenica alle 14:30, contro una Colligiana che arriva in Valdichiana in grande spolvero, reduce da quattro risultati utili consecutivi.

Dopo la sconfitta di Poggibonsi di domenica scorsa, la Sinalunghese ha ritrovato serenità grazie alla vittoria di mercoledì contro la Rignanese, che è valsa il passaggio del turno ai quarti di finale di Coppa Italia. I ragazzi di Marmorini, schierati in campo senza molti dei titolari, hanno battuto 2-0 i biancoverdi, grazie alle reti di Doka Bjorn su rigore e Miele.

Nell’attesa dell’avversario da battere nel prosieguo della competizione, la testa è andata subito all’impegno contro la Colligiana, squadra che sembra essersi ritrovata dopo un inizio in sordina. I valdelsani vengono da tre pareggi per 0-0 contro Foiano ma soprattutto con Poggibonsi e Antella, intervallati dalla vittoria per 2-1 proprio contro la Rignanese, fanalino di coda di questo Girone B.

Marmorini potrà contare sul recupero di Pietrobattista, espulso durante il derby di due settimane fa con il Foiano, mentre in difesa tornerà Menchetti a far coppia con Fanetti, dopo l’impiego di Baldassarri in Coppa. Sulla destra invece potrebbe tornare titolare Calveri, già recuperato contro la Rignanese, ma è serrato il ballottaggio con uno tra Meoni e Leti. In mezzo al campo, oltre Pietrobattista, sicuro del posto Camillucci, mentre davanti torneranno Redi e Gerardini sulle corsie, a supporto di uno tra Pluchino e Doka.

Una delle certezze in formazione è certamente il numero uno, Federico Marini, che in Coppa ha lasciato spazio al secondo portiere Vadi ma che tornerà a proteggere i pali della propria squadra già con la Colligiana.

Queste le sue parole in vista della fondamentale sfida con i biancorossi: “Siamo una squadra molto giovane e con il mister Marmorini stiamo lavorando molto bene, anche se, per il momento, i risultati stentano ad arrivare. Siamo un gruppo che sta crescendo e quello che più ci manca adesso è la svolta decisiva per dare continuità alla nostra crescita. Non siamo abbattuti per questa situazione, anzi, siamo molto fiduciosi perché vediamo che riusciamo a creare e a costruire situazioni interessanti durante le partite. Quello che voglio dire ai miei compagni di squadra in questo momento è quello che gli ripeto tutte le sere in allenamento: sappiamo che questi non siamo noi, noi siamo molto di più, possiamo fare molto di più e stiamo lavorando duramente ogni giorno per il nostro obiettivo”.