Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Coppa Italia: Sinalunghese sconfitta dal Foiano

Sinalunghese – Foiano 0- 1

SINALUNGHESE (4-3-3): Marini; Leti (10’ st Squarcia), Fanetti, Camillucci (40’ pt Baldassarri), Meoni; Cerofolini, Minocci, Capogna (32’ st Kokora); Gerardini, Doka Bjorn (38’ st Doka Brent), Redi. A disposizione: Costa, Calveri, Bardelli, Miele, Pluchino. All. Marmorini

FOIANO (4-5-1): Liberali; Goracci, Mingiano, Undini, Vichi Fra. (25’ st Fabianelli); Zacchei, Scortecci, Sensitivi (7’ st Vichi Lor.) Mostacci (46’ st Bacciarini), Borgogni (43’ st Memoli); Monaci (36’ st Pasqui). A disposizione: Colcelli, Tognalini, Urgolo, Gorelli. All. Bernacchia

ARBITRO: Nannelli sez. Valdarno (assistenti Cucciniello e Salvadori di Arezzo)

Ammoniti: Vichi e Minigiano (Foiano)

Reti: 28’ pt Monaci

SINALUNGA. Non inizia nel migliore dei modi la stagione della nuova Sinalunghese di Marmorini, superata in casa dagli amaranto del Foiano, nell’andata del primo turno di Coppa Italia.

Il risultato non ha sorriso ai rossoblù, che tuttavia possono recriminare e non poco per la troppa imprecisione sotto porta, che non ha permesso ai locali di trovare la via del gol nonostante alcune nitide occasioni da rete. Positiva, invece, la prova sotto il punto di vista del gioco, con i rossoblù padroni del campo per l’intero match e capaci di mantenere il possesso del pallone con ordine e ritmo.

La Sinalunghese è scesa in campo orfana di giocatori fondamentali come Menchetti e il nuovo acquisto Pietrobattista, e così la ciliegina del mercato Cristiano Cammillucci, centrocampista, è andato ad occupare il ruolo di centrale di difesa accanto al capitano Fanetti, per poi farsi male e lasciare il posto all’esordiente Baldassarri, bravo nel rimpiazzarlo.

Protagonista del primo quarto d’ora è il nuovo acquisto Minocci, classe 2001, che è andato al tiro per ben due volte, seppur in modo impreciso. La Sinalunghese ha fin da subito cercato di dominare la partita, e si è vista fin da subito l’impronta di mister Marmorini, con palla mai alzata e uno-due di grandi qualità per creare superiorità numerica.

La Sinalunghese gioca, il Foiano punge: nell’unica azione da gol creata dagli amaranto nell’arco dei novanta minuti, è Zacchei a cucire il vantaggio ospite con una percussione sulla destra e un cross su cui si avventa il solito Monaci, che non perdona e sigla il definitivo 0-1.

La Sinalunghese, dopo lo svantaggio, ha cercato in tutti i modi di ribaltare il risultato, ma gli interventi di Liberali su uno scatenato Doka Bjorn hanno permesso al Foiano di mantenere il gol di vantaggio.

Tra dieci giorni il ritorno allo Stadio dei Pini di Foiano, per cercare di ribaltare la sconfitta dell’andata. Sarà forse l’occasione anche per vedere all’opera il nuovo acquisto Pierre Pluchino, la punta tanto desiderata dai sostenitori rossoblù dopo la partenza di Lucatti.