Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Zielona Gora, vincere per credere nell’Euroleague

Una serie di fattori potrebbero far girare la regular season di Siena

di Umberto De Santis

SIENA. Le notizie che giungono dall’Euroleague sembrano ridare chanches di qualificazione alle Top 16 alla Mens Sana. Infatti, a seguito di una rissa avvenuta a tre minuti dalla fine di Olympiacos-Galatasaray, il giudice sportivo ha squalificato per 2 giornate Giorgios Printezis, per tre Pops Mensh-Bonsu, per quattro Mirza Begic. Inoltre ha disposto che la prossima gara interna dei Campioni d’Europa avvenga a porte chiuse: proprio il match della settimana prossima contro Siena. Perciò stasera a Firenze occorre non mancare la vittoria contro lo Stelmet Zielona Gora, che riaprirebbe i giochi di qualificazione in favore dei mensanini, che si ritroverebbe ancora due partite da disputare. La prima al Pireo contro una squadra con due giocatori importanti come l’altissimo Begic ed il cattivo ma estremamente efficace Printezis, la seconda in casa contro Malaga, già battuta all’andata in Andalusia col buzzer beater di Jeff Viggiano.

La società di Viale Sclavo ha diffuso un comunicato di presentazione di coach Crespi della partita di stasera: “Di nuovo Eurolega, avversario lo Zielona Gora in una partita che è importante per la nostra classifica. Nostro obiettivo è costruire con motivazione e dettagli tecnici la qualità della nostra prestazione. La squadra di Uvalin ha dimostrato (nelle ultime due trasferte ha perso all’ultimo secondo ad Atene e vinto a Monaco) di sapere competere su ogni campo. Difesa che vuole toglierti ritmo per attivare l’atletismo di Eyenga e il tiro di Zamojski. Koszarek è il leader tecnico della squadra, la sua intesa è la sua capacità di attivare Dragicevic saranno un punto di rifermento importante per la nostra intensità difensiva”. Il rientro di Nelson ha già ricevuto il battesimo di fuoco positivo, le frizioni provocate da English nello spogliatoio rimosse e tutti i giocatori hanno fiducia nel credo del tecnico: si può fare.