Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Virtus: vittoria col brivido ad Altopascio

13 ottobre 2019

VIRTUS, RIMONTA DA BRIVIDI E VITTORIA CON ALTOPASCIO

BAMA BASKET ALTOPASCIO – ACEA VIRTUS SIENA 72-73 (17-17; 38-37; 60-51)

ALTOPASCIO: Stefanini ne, Pellegrini 2, Pantosti 6, Orsini 20, Lazzeri 4, Cappa 13, Giovani 2, Bini Enabulele 2, Meucci 10, Razzoli, Simonelli ne, Trilló 13. All. Novelli.

ACEA: Calvellini ne, Bartoletti 17, Bianchi 7, Ricciardelli 3, Olleia 16, Imbrò 8, Ndour 8, Sabia 1, Casoni 10, Terni 3, Bovo ne. All. Tozzi.

Successo in rimonta per la Virtus che, in trasferta sul parquet di Altopascio, batte i padroni di casa per 72-73 con un rocambolesco finale, risalendo dal -15 a quattro minuti dalla fine.

LA PARTITA: L’avvio è equilibrato, con le squadre che si rispondono colpo su colpo ed i padroni di casa che prendono il primo vantaggio con la tripla di Orsini, che costringe coach Tozzi al timeout. Altopascio continua a creare gioco offensivo, ma Bartoletti prima riporta i rossoblu sul -5 con un canestro e fallo, e poi segna altri 6 punti in fila che permettono alla Virtus di tornare sul -2, dal quale poi i rossoblu riescono ad impattare a quota 17 a fine primo quarto. Le triple guidano Siena nel secondo quarto, ma la Bama, appoggiandosi a Trillò, regge colpo su colpo. I ragazzi di coach Tozzi mettono la testa avanti con una tripla di Ricciardelli ed un canestro di Casoni. Olleia firma il +3, ma sono i soliti Orsini e Trillò a caricarsi la squadra sulle spalle e portare in vantaggio Altopascio a metà gara (38-37).

La partita e molto combattuta, e anche il terzo periodo inizia in perfetto equilibrio. Verso la metà del quarto i padroni di casa piazzano però un parziale che li porta in doppia cifra di vantaggio sul 52-41. Ndour e Olleia segnano i due canestri del -7, ma sul finire del quarto Cappa segna la tripla del nuovo +9. L’ultima frazione inizia con un nuovo allungo dei padroni di casa che toccano il +15. La partita sembra ormai aver scelto un padrone, ma la Virtus non molla e ripartendo dalla difesa costruisce un parziale di 20-4 che non lascia scampo ai padroni di casa. E’ di Casoni il canestro finale del decisivo sorpasso, che scrive la parola fine sull’incontro che termina 72-73.