Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Varese sempre avanti: la Mens Sana cede per un punto

L'ex Recalcati rintuzza l'assalto di Pianigiani

CIMBERIO VARESE-MONTEPASCHI SIENA 87-86

(24-22; 42-39; 67-68)
CIMBERIO VARESE: Goss 7, Mian ne, Ranikko 6, Antonelli ne, Righetti 5, Galanda 11, Thomas 21, Fajardo 8, Kangur 13, Lenotti ne, Cotani ne, Slay 16. All. Recalcati
MONTEPASCHI SIENA: Mc Calebb 13, Zisis 6, Carraretto 2, Rakovic 15, Lavrinovic 5, Kaukenas 20, Ress 7, Michelori, Severini ne, Stonerook 8, Aradori 3, Moss 7. All. Pianigiani
di Claudia Cavallo
SIENA. Prima sconfitta stagionale per la Montepaschi Mens Sana Siena che in quel di Varese cede ai padroni di casa con un solo punto di scarto, 87-86 il finale maturato al termine di una gara avvincente che ha visto gli uomini dell’ex Recalcati condurre per tutti i quaranta minuti di gioco.
Varese parte bene, già dopo circa 3 minuti è sul 10-2 con Siena in cerca della rimonta e con Kaukenas si porta sul 17-12. Varese corre e riporta il vantaggio in doppia cifra, ma prima la tripla di Aradori poi un ngioco da tre di Zisis riportano il gioco in equilibrio e il tempo si chiude sul 24-22. La Cimberio non molla la presa e in avvio di secondo quarto piazza il +10, 33-22. Il solito Kaukenas porta punti in casa propria ma deve fare i conti con la buona vena di Galanda e Thomas che trascinano i compagni e chiudono il periodo sul 42-39. Al rientro dall’intervallo lungo Siena trova il pareggio sul 46-46, segue un botta e risposta con le due compagini che viaggiano sul filo dell’equilibrio – 52-52 a metà quarto – ma Mc Calebb dalla lunetta porta avanti la Montepaschi che mantiene un punto di vanatggio sino alla fine dei 10 miunti di gioco. In avvio di ultimo quarto sono bravi i senesi ad aumentare il proprio vantaggio, 68-75, Varese dalla sua aggangia il pareggio e a metà della frazione di gioco il tabellone segna 83-83.
 Gli ultimi minuti sono piuttosto concitati, un botta e risposta fra le due compagini e la gara scorre in perfetto equilibrio, 86-86 a pochi secondi quando un fallo fisciato ai senesi porta Slay in lunetta per l’87-86 che chiude i giochi definitivamente.
Per la prima volta Siena perde la testa della classifica dopo quasi 4 anni (la serie da capolista durava dal 17 dicembre 2006).