Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Un’ala forte brasiliana in prova al Costone

SIENA. Archiviata con estrema facilità la gara esterna di Livorno contro la Liburnia, dominata dai ragazzi di Braccagni, il Costone sta preparando la prossima partita che lo vedrà impegnata sabato sera alle ore 21,15 al PalaNannini contro l’Use Biancorosso Empoli. Un match assai importante a tal punto che la società ha chiesto ai giocatori un ulteriore impegno settimanale negli allenamenti, quello di ieri sera, anche perché martedì scorso è giunto a Siena un giocatore brasiliano che si è unito al gruppo, un ragazzone di quasi 2 metri, fisico imponente, con caratteristiche tecniche notevoli, un’ala forte che potrebbe rappresentare davvero quel giocatore in più che il presidente Montomoli sta cercando da diverso tempo. Lui stesso ha preso i contatti con Vithor Henrique Juliatto, classe 1995, che lo stesso Montomoli ha incontrato a Barcellona (dove il ragazzo risiede per motivi di studio) durante uno dei suoi tanti viaggi di lavoro. Martedì mattina di buonora è atterrato a Peretola dove c’era ad attenderlo il responsabile tecnico del settore giovanile Marco Armellini.

I primi giudizi sono tutti favorevoli, ma si dovrà aspettare venerdì sera per sciogliere le ultime riserve. Vithor Juliatto, originario di San Paolo, si è dichiarato soddisfatto per l’accoglienza ricevuta, cogliendo anche la sfumatura dei colori societari, giallo e verde, che sono poi quelli del Brasile: “Sarebbe molto bello poter giocare a Siena – ha affermato – con questi colori e in una bellissima città; sarebbe mia intenzione anche studiare la cultura e lingua italiana, i miei nonni sono originari del Veneto”.