Mens Sana battuta a Trapani 85-75

Stefano Borsato

Lighthouse Trapani-Soundreef Mens Sana Siena 85-75

(27-15, 25-16, 18-19, 15-25)

LIGHTHOUSE TRAPANI: Jefferson 28, Perry 18, Viglianisi 5, Bossi 4, Ganeto 6, Renzi 16, Mollura 3, Spizzichini 5, Simic, Testa, Fontana, Guaiana. All. Ducarello

SOUNDREEF MENS SANA SIENA: Saccaggi 15, Turner 6, Sandri 7, Lestini 2, Ebanks 28, Casella 3, Simonovic, Vildera 6, Masciarelli, Cepic, Borsato 8, Ceccarelli. All. Griccioli

ARBITRI: Cappello, Buttinelli, Chersicla.

di Umberto De Santis

SIENA. Per la terza di campionato la Mens Sana scende a Trapani contro una squadra che da tanti anni dà lustro alla categoria e con un pubblico appassionato. La memoria va a campionati degli anni 90, prima che Siena arrivasse fino ai massimi livelli europei. Una prova che dirà delle ambizioni delle due formazioni per entrare nella griglia dei playoffs.

Si comincia con Perry che guadagna la lunetta alla prima azione 1-0; Ganeto piazza la tripla di tabella, poi si ripete trenta secondi dopo: 7-0 e timeout Griccioli dopo 99 secondi. Ma è più pronta la Lighthouse che con Jefferson fa 10-0 prima che Ebanks rompa il ghiaccio per i toscani 10-2. Borsato si prende cura di Jefferson, Sandri chiude il contropiede dall’angolo, 10-4 al 4′. Jefferson si prende la tripla e Perry schiaccia in entrata, 15-6 con Trapani che continua a macinare al 5′. Bomba di Viglianisi che risponde ai liberi di Turner, seguita da quella di Jefferson 21-8 con 3’22”. Soundreef frastornata, Perry continua a far male da sotto poi Borsato chiude l’ 8-0 siciliano con 2’30”. Borsato ed Ebanks riducono appena le distanze 27-15, Trapani 6/7 da tre e 4/9 da due.

re il quarto con la tripla del -9, Griccioli fa rifiatare Ebanks ma Jefferson piazza la quarta, la quinta e la sesta bomba personale. Saccaggi e Lestini realizzano, ma la forbice si allarga 36-22 con 7’09”. Due liberi per Vildera, poi Jefferson torna a colpire da tre (7/8 al 20′) e da due quando viene pressato 41-24. Renzi realizza quando Jefferson va in panca a riposare 45-29 con 2’30” all’intervallo. Perry replica ai liberi di Vildera: la Mens Sana ha perso il filo del discorso mentre Ducarello può gestire al meglio i cambi. Turner è sottotono, Renzi arriva a 50 prima poi a 52. E suona la sirena 52-31 con 10/15 da tre per Trapani e 2/11 per Siena.

Si riprende con Renzi in tap-in sull’errore di Jefferson da tre, poi si sveglia Turner 54-33 dopo 90 secondi. Il mini-break 0-6 fa capire a Ducarello che la partita non è già finita timeout con 7’40”. Ancora Turner a segno, poi Perry con 6’43” sbaglia il libero supplementare 56-39. Perry tiene a galla Trapani in un momento difficile, poi è Turner che si fa rubare palla e Renzi in lunetta non perdona +19. Saccaggi da tre chiude una buona azione di Sandri, la Lighthouse stringe le maglie in difesa 60-44 con 3’52”. Purtroppo la marcatura su Jefferson apre spazi per Perry, poi in contropiede lo stesso Jefferson rioporta i suoi a +21. Tutto da rifare per Siena, timeout Griccioli: due sviste in un amen sono sette minuti di duro lavoro buttato via. Un fallo di gioco di Saccaggi su Jefferson provoca qualche discussione, Sandri in contropiede realizza, poi tocca a Saccaggi ma Perry realizza da tre dall’angolo vanificando lo strappo toscano. Soundreef riparte con i liberi di Ebanks, Spizzichini tiene botta sotto canestro 70-50, la Mens Sana vince di uno il quarto.

E se Mollura realizza da tre a inzio ultimo quarto, vuol dire che gli dei del basket guardano verso Trapani stasera al 100%. Partita godibile, con Ducarello che tiene a riposo i due americani per lunghi minuti. Al 34′ Mollura fa un airball, ma Trapani mantiene il +18. Ebanks e Saccaggi firmano un minibreak 0-5, ma Bossi lo chiude con un po’ di fortuna da tre punti con l’aiuto del ferro 79-63 e timeout con 4’08”. Ducarello chiede il rpessing per svegliare i suoi, ma Sandri completa un gioco da tre punti. Bossi penetra e manda a segno Renzi, mentre Sandri balbetta con la palla poi Renzi si prende gioco di Ebanks 83-66 con 2’11”. Jefferson entra nell’ultimo minuto con un airball, ma tanto è già MVP dell’incontro con quello che ha fatto nel primo tempo (23p con 7 bombe su 8, 5p con 1/4 nel secondo). Ebanks riduce le distanze nel finale di una gara decisa da tempo 85-75.