Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La Mens Sana passa a Varese e allunga in classifica

Parente e Ranuzzi nel finale di secondo tempo decidono l'incontro

Coelsanus Varese – Gecom Mens Sana Siena 1871 70-78

Coelsanus Varese: Moalli, Bolzonella 16, Piccoli 14, Santambrogio 9, Innocenti 4, Castelletta 7, Rovera 4, Matteucci 16, Pagani, Lenotti. All: Franco Passera

Gecom Mens Sana Siena: Parente 16, Panzini 7, Vico 8, Bonelli, Bruno, Ranuzzi 16, Paci 7, Pignatti 11, Ondo Mengue 5, Chiacig 8 (10r). All: Matteo Mecacci

di Umberto De Santis 

VARESE. Alla sesta di campionato la Mens Sana 1871 cala il jolly che porta il nome di Davide Parente. Non è passato un anno da quando un terribile infortunio a Lucca l’ha costretto a un lungo e difficile recupero, ma stasera – nella partita che potrebbe rivelarsi la cartina di tornasole di questo girone – guida a suon di triple (4/7, 16p) l’attacco di Siena, che sbanca Varese e guarda tutti col piglio del padrone. In una bellissima gara che avrebbe meritato ben altra cornice di pubblico, la Coelsanus potrà trovare motivo di rammarico nel le assenze che ne hanno limitato il potenziale pur con Bolzonella e Matteucci a 16p a testa. Per Siena Chiacig e Pignatti hanno retto la baracca nel primo tempo, Parente e Ranuzzi sono usciti alla distanza per domare una rivale che a 2’ dalla fine era avanti di uno.

Primo quarto 21-19 Colesanus e Mens Sana 1871, sul filo dell’equilibrio, confermano le attese di un match importante tra due le squadre che occupano il vertice del girone. Triple di Piccoli e Santambrogio che danno il leggero vantaggio ai padroni di casa. Si riprende con una certa frenesia che costella di errori le due formazioni: Siena a 7’35” trova i primi due punti del periodo e pareggia 21-21: coach Passera chiama timeout per le troppe palle perse dei suoi. Bolzonella riporta avanti Varese, ma Ondo Mengue ha la tripla vincente 23-24 per il vantaggio senese con 6’22”. Matteucci con tre liberi ribalta, ma Parente ispira con una bomba un minibreak dei toscani 1-7 con 4’36” per un altro timeout sul 27-31. Ancora Matteucci va a segno, ma Santambrogio si fa fischiare un antisportivo su Parente, seguito da un tecnico alla panchina della Robur et Fides. Dalla fase piuttosto nervosa la Mens Sana ne esce con un 29-37 al 17’. Bolzonella attacca, stavolta si becca la stoppata di Chiacig, ma riesce comunque a segnare, però Siena arriva con Vico al massimo vantaggio 33-43 a una manciata di secondi dal riposo lungo. Un libero realizzato ancora da Bolzonella per il timeout di coach Mecacci che vuole qualcosa di buono dai suoi nei 7” rimanenti. LA spunta la difesa varesina e si chiude sul 34-43, Bolzonella 9 punti, dall’altra parte Pignatti 11p+6r. top scorer.   

Coelsanus deve recuperare fiducia nel tiro, Piccoli va a segno due volte e con Castelletta fa 40-45 al 22’. Bolzonella e Panzini si scambiano le triple ma Varese sembra aver ripreso aggressività come all’inizio di gara. Ranuzzi si fa notare, Chiacig stoppa Castelletta dimostrando che la difesa senese può salire di livello e al 27’ siamo sul 48-55 di un match che risponde a tutte le attese. Due liberi di Santambrogio a 100 secondi dal termine del periodo, poi uno per Paci 50-56. Esce Bolzonella ma Rovere trova il canestro del -4, e dalla lunetta uno su due per Panzini che fa 52-57.

Con Lenotti in panchina col ghiaccio sulla spalla, la Robur et Fides rientra con grinta sul parquet. Innocenti firma il -3 dei locali, Parente firma la tripla del nuovo allungo senese 54-60, Varese difende con la stoppata di Rovere a Pignatti e con Matteucci di bomba si riporta a -3 con 6’19”, timeout Siena. Matteucci completa il suo personale 8-0 a suon di triple e sorpassa 62-60, risposta di Ranuzzi parità. Al libero di Piccoli altra risposta questa volta da Parente da tre e Siena torna avanti 63-65 con 3’49”. Castelletta ha un libero nelle mani, Chiacig la palla del rimbalzo -1 Varese. Sorpassi e controsorpassi col brivido Bolzonella fa +1, ma ancora Davide Parente e Alex Ranuzzi ribaltano il campo a forza di triple 68-73 con 1’03”. Coach Passera vuole il timeout per giocare al massimo le ultime carte, Matteucci sbaglia e ferma il contropiede senese, ma la Colesanus ha ancora qualche fallo da spendere. Gioca col cronometro la Mens Sana e Panzini dall’angolo buca la retina da tre 68-76 a 27 secondi dalla fine e palla in mano dopo l’errore di Santambrogio. Parente va in lunetta e chiude ogni discorso con due liberi insaccati e 16 punti personali. Bolzonella infila l’ultimo canestro dell’incontro per il punteggio definitivo 70-78. Quattro punti di vantaggio sulla seconda dopo due gare consecutive in trasferta, prima del turno di riposo a cui seguirà un’altra gara esterna. Il segno della Mens Sana 1871 sul girone A della serie B è più profondo che mai dopo sei giornate.