Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Importante vittoria della Virtus a La Spezia

SPEZIA BASKET CLUB – ACEA VIRTUS SIENA 69-70 (14-24; 31-38; 52-50)

SPEZIA: Cimarelli 4, Lauriola, Pipolo ne, Dalpadulo, Kibildis ne, Loni 5, Fazio 29, Petani 2, Bertola ne, Saliauskas 27, Steffanini 2. All. Padovan

VIRTUS: Calvellini ne, Bartoletti 6, Bianchi 7, Olleia 11, Cerpi 2, Imbrò 24, Ndour 4, Braccagni ne, Casoni 14, Terni ne, Bovo 2. All. Tozzi.

SIENA. Un’altra importante vittoria per l’Acea, che nel turno infrasettimanale si impone sul parquet di La Spezia per 69-70, con un altro finale in volata.

LA PARTITA: L’avvio è tutto di marca Virtus: l’attacco rossoblu gira alla perfezione, con le soluzioni da sotto di Olleia e Ndour e il tiro di Imbró; la sua terza tripla della partita dà il +9 agli ospiti. Spezia riesce a rimanere a contatto grazie ai canestri di Fazio, ma è ancora uno scatenato Imbró a firmare un altro allungo Virtus, che manda i ragazzi di coach Tozzi al primo riposo sul 14-24. Siena tocca il +13 in avvio di seconda frazione con il canestro e fallo di Bartoletti, ma i padroni di casa non mollano e tornano a farsi sotto grazie al solito Fazio e Saliauskas, che a metà quarto riportano la Tarros sul -6 (23-29). Con l’inerzia che sembra pendere dalla parte degli spezzini, la Virtus è brava a non rimanere solida, e a metà partita si ritrova comunque avanti di 7 lunghezze, 31-38.
Al rientro in campo dagli spogliatoi Spezia è molto più aggressiva e determinata dei rossoblu, che sembrano invece calare di intensità: i soliti Fazio e Saliauskas, autentici mattatori dell’incontro (termineranno rispettivamente con 29 e 27 punti) prima riportano i loro a contatto e poi effettuano il sorpasso, mandando le squadre all’ultimo riposo sul 52-50.
L’ultimo periodo si apre con il tentativo di allungo della Tarros, al quale però rispondono Imbró e Casoni impattano a quota 58 a metà quarto. Un fallo antisportivo su Olleia spacca la partita, visto che i rossoblu riescono a siglare un parziale che li porta fino al +10 a tre minuti dalla fine. I padroni di casa non vogliono però mollare e, complici anche alcuni errori dei senesi, tornano sul -1 a 25 secondi dalla fine. La Virtus perde palla sulla rimessa, ma la tripla sulla sirena di Saliauskas si spegne sul ferro e Siena riesce così a portare a casa due importantissimi punti con il risultato finale di 69-70