Impegnativa trasferta a Capo d’Orlando per la Mens Sana

Filippo Franceschini presenta la partita

SIENA. La Mens Sana Siena, dopo il ko nel recupero della 10ª giornata di mercoledì scorso a Biella, affronterà domenica 16 dicembre la Benfapp Capo d’Orlando. Il match in Sicilia (diretta su LNP TV per i possessori di LNP TV Pass e su Tva Canale 3, canali 12 e 95 del digitale terrestre), sarà valido per la dodicesima giornata di andata del campionato di serie A2 metterà di fronte due squadre separate da un solo punto in classifica: sono 12 quelli conquistati finora dalla squadra di coach Sodini, mentre Siena è a quota 11.

A presentare la partita di domenica è l’assistente allenatore mensanino, Filippo Franceschini.

A Biella laMens Sana ha pagato lo sforzo fisico e mentale di domenica scorsa contro la Virtus Roma?

“All’Hype Forum abbiamo forse pagato più il nostro atteggiamento scarico, senza quell’energia mentale che ci aveva permesso di vincere le ultime tre partite di fila in casa con Treviglio, Legnano e Virtus Roma. A Biella siamo partiti male senza riuscire ad imporre niente di quello che avevamo preparato e non siamo stati in grado di approfittare dell’infortunio dopo 3′ di Saccaggi che ha tolto alla Edilnol il play titolare e uno dei giocatori di maggiore esperienza. In quel momento anziché alzare la pressione e provare a indirizzare verso il nostro binario la partita siamo rimasti piatti: una brutta partita, senza attenuanti, che ci può stare dopo aver speso tanto contro la Virtus Roma e per fortuna arriva subito l’occasione di riscatto a Capo d’Orlando”

Domenica la squadra è attesa da un’altra lunga trasferta su un campo difficile e caldo come quello di Capo d’Orlando: che partita ti aspetti?

“Avremo poco tempo per preparare un match che mi aspetto molto tosto: la Benfapp dopo una striscia di quattro sconfitte consecutive ha reagito vincendo le ultime due e saranno carichi. Capo d’Orlando è una squadra molto particolare perché può contare sul talento dei due americani Parks e Triche, dotati di atletismo e uno contro uno, gioca molto d’istinto e in casa cerca sempre di imporre il proprio ritmo senza guardare troppo all’avversario. Dovremo stare attenti fin dalla palla a due a queste caratteristiche e provare a limitarli: molto dipenderà dal giusto atteggiamento con cui scenderemo in campo e che abbiamo sempre avuto in quest’ultimo mese ad eccezione di Biella”

Capo d’Orlando ha il migliore attacco e la peggiore difesa del girone Ovest: che partita dovrà fare la ens Sana?

“Come dicevo le straordinarie doti balistiche dei due americani e l’apporto dei giovani come Bellan hanno consentito finora alla Benfapp di segnare tanto ma allo stesso tempo a livello difensivo pagano qualcosa. Dovremo tenere bene a mente questo aspetto, provando a fare una partita bilanciata per colpire i punti deboli di Capo d’Orlando con la nostra circolazione di palla che ci ha permesso di avere percentuali elevate nelle ultime partite in casa. Ma più di tutto, lo ripeto, servirà scendere in campo con il coltello tra i denti per prendere questi due punti che ci servono per il prosieguo del nostro campionato”.