Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Euroleague: brusco risveglio per la Mens Sana. Il Pana è un muro

MENS SANA SIENA-PANATHINAIKOS 53-72 (16-15; 26-39; 37-60)
MENS SANA SIENA: Domercant 12, Mc Intyre 13, Finley 6, Eze 2, Carraretto 1, Sato 2, Lavrinovic, Kaukenas 10, Ress, Lechthaler ne, McDonald ne, Stonerook 7. All. Pianigiani
PANATHINAIKOS: Kecman, Spanoulis 13, Perperoglou 3, Batiste 6, Fotsis 6, Hatzivrettas ne, Nicholas 13, Tsatsaris 8, Diamantidis 2, Pekovic 11, Sakota, Jasikevicius 10. All. Obradovic
SIENA. Vittoria del Panathinaikos al PalaMensSana: i greci hanno battuto Siena per 53-72 e giovedì la Mens Sana dovrà giocarsi il tutto per tutto per cercare di portarsi sul 2-2 e avere la speranza di giocarsela nella bella. L'appuntamento con i tifosi è per giovedì alle 20.45 al PalaMensSana.
E' stata una partita in cui i greci hanno mostrato come con una difesa attenta e "feroce" si possa battere la Mens Sana, colpevole di essersi lasciata superare anche nei rimbalzi.Il Panathinaikos prende il largo nel 4° quarto con un impressionante (per chi come la Mens Sana i punti è abituata a rifilarli all'avversario) 37-60.
Il commento di Pianigiani è amaro: "Innanzitutto voglio ringraziare questo pubblico straordinario che ci ha sostenuto dall'inizio alla fine. Credo che sia stato molto bello per tutti giocare in un clima del genere, molto civile. Loro hanno giocato una grande partita e noi non siamo riusciti ad essere "speciali", cosa che dobbiamo assolutamente essere se vogliamo giocarcela contro squadre di questo tipo. Con una squadra così lunga e forte se non riesci a segnare qualche tiro aperto in più, oppure a tenere di più a rimbalzo, dove invece abbiamo sofferto, è difficile restare in partita. Adesso giovedì proveremo a compiere un'altra impresa e ad allungare la serie".
Obradovic è, naturalmente molto soddisfatto dell'impresa: "Dopo l'ultima partita persa ad Atene, volevamo giocare con grande attenzione in base a ciò che aveva fatto Siena in quella partita. La chiave è stata un ottimo atteggiamento difensivo e la presenza che abbiamo avuto a rimbalzo. La cosa importante è stata la vittoria, non conta di quanti punti, perchè nei playoff tutto cambia di partita in partita. Sono veramente molto soddsfatto per quello che i miei giocatori sono riusciti a fare".