Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Energie nuove per la Mens Sana che supera Varese

Il dopo Hackett è cominciato con Haynes, play nuovo di zecca

MENS SANA MONTEPASCHI SIENA-CIMBERIO VARESE 87-79 (24-25; 52-37; 73-64)

MENS SANA MONTEPASCHI SIENA: Viggiano 4, Hunter 17, Cournooh 2, Haynes 24, Carter 11, Janning 10, Ress 4, Ortner 8, Nelson 3, Udom ne, Cappelletti ne, Green. All. Crespi

CIMBERIO VARESE: Scekic 3, Sakota, Rush 1, Clark 19, Banks 24, De Nicolao, Ambrosini ne, Vescovi ne, Mei, Hassell 8, Ere 12, Polonara 12. All. Frates

di Umberto De Santis

SIENA. Nuova energia in casa Mens Sana.Con Taylor Rochestie annunciato in giornata dal Novgorod, si prepara la giornata di Montepaschi-Cimberio. Il pubblico senese vuole conoscere il nuovo lineup con Haynes e Janning a tappare i buchi delle partenze di Hackett e English, e se il sistema aperto di coach Crespi può liberare nuove energie e una migliore precisione al tiro dalla lunga distanza, come è necessario a una squadra leggera sotto canestro, difetto che ultimamente si è amplificato per l’infortunio di Othello Hunter. Varese, dal canto suo, vuole confermare con una gara d’orgoglio e sostanza, i miglioramenti visti negli ultimi periodi, quando finita la stagione di Eurocup e ritrovata la strada della palestra, sono arrivate due preziose vittorie consecutive.

 

Banks e Polonara da tre confezionano lo 0-7 con cui comincia la sfida al Palaestra. Il redivivo Hunter schiaccia, ma Ere e Banks allungano (5-12 al 5’) sulla formazione senese che ha in campo il nuovo acquisto Haynes per Cournooh.  Green ricuce lo strappo 11-14, ma sono la tripla di Haynes e Hunter a rimettere in equilibrio il match al 7’ 15-16. La Cimberio allunga nuovamente con le triple di Clark 19-24, all’ultimo minuto la tripla di Haynes e il libero di Rush valgono il 24-25.

Haynes, con 8p, ha già superato la sua media in maglia milanese. Si riprende con la tripla di Viggiano che dà il via al break senese 10-0 (34-25) chiuso da una tripla di Clark al 14’ in cui si registra la pronta reazione di Janning con la bomba che infiamma il Palaestra 37-28. Clark perde palla e Crespi chiama il timeout. Gli ultimi due arrivi nella Mens Sana confezionano il nuovo allungo 46-32 tripla di Haynes e Hunter nonostante un preciso Hassell sotto canestro al 18’. Ancora un gioco da tre punti di Hunter ferma il punteggio all’intervallo lungo sul massimo vantaggio senese 52-37. Un Clark da 4/5 non basta a sostenere l’attacco varesino.

Marquez Haynes, con 18p (fino a 24 alla fine), è già al top stagionale, è un dato statistico su cui si faranno fiumi di riflessioni domani. Certo che il 66.67% della Montepaschi al tiro è troppo bello per essere vero perché col 48.8% non si può dire che la Cimberio stia rendendo male…

Si riparte con Banks al 21’ per il break esterno 0-9 e gara praticamente riaperta: al 25’ 59-52 per i padroni di casa. Siena trova punti da Ortner appostato nel pitturato, Varese trova punti da Banks. 66-54, 3’40” da giocare. Frates ordina la difesa a zona per fermare le incursioni dei senesi, la Cimberio rosicchia qualche punto ma la Mens Sana trova punti attaccando con inusuale pazienza, 69-61 al 28’, 73-64 al 30’.

Rientra in campo molto convinta la Cimberio: 78-72 al 35’ con gara molto intensa, e qualche indecisione dei padroni di casa. Ress manda in lunetta Ere, che ne mette uno.  Janning va a segno da fuori 80-73, ma Cournooh manda ai liberi Clark 80-75 3’26” sul cronometro.  Azione insistita di Siena che non produce, batti e ribatti Hunter poi segna il +7 e un certo predominio al rimbalzo. Passi di janning dopo un altro rimbalzo d’attacco, la risposta di Varese è un canestro di Banks 82-77 con passi sospetti ma non rilevati. Tocca ad Haynes con 42” dalla linea dei liberi segnare per l’84-77, e il timeout di Frates non tarda ad arrivare. Polonara sbaglia la tripla necessaria, Carter porta a +10 la Montepaschi, l’ultimo canestro di Varese sul filo della sirena cementa il punteggio: 87-79.