Biella mette sotto la Mens Sana: 75-57

Eurotrend Biella-Soundreef Mens Sana Siena 75-57 (17-19, 21-14, 18-13, 19-11)

EUROTREND BIELLA: Ferguson 24, Chiarastella 7, Bowers 8, Uglietti 8, Tessitori 17, Rattalino 2, Danna, Wheatle 4, Pollone M., Pollone L., Ambrosetti 3, Sgobba 2. All. Carrea

SOUNDREEF SIENA: Saccaggi 10, Turner 16, Sandri 5, Lestini, Ebanks 14, Borsato 2, Casella, Vildera 2, Simonovic 8, Masciarelli, Cepic, Ceccarelli. All. Mecacci

ARBITRI: Gagno, Triffiletti, Azami.

TIRI DA 2: Biella 24/47, Siena 20/41.

TIRI DA 3: Biella 5/14, Siena 2/12.

TIRI LIBERI: Biella 12/20, Siena 11/17.

RIMBALZI: Biella 40 (29/11), Siena 30 (24/6).

di Umberto De Santis

SIENA. Biella, nonostante diversi cambiamenti estivi, ha una sua identità precisa sull’asse Ferguson-Tessitori. Gli innesti come Uglietti e Chiarastella non lasciano rimpianti per i giocatori perduti e nello sviluppo della gara gli uomini di Carrea sanno come applicarsi, chiudono bene in difesa con un buon sincronismo, prendono le misure su Simonovic ed Ebanks e per l’attacco toscano iniziano lunghi periodi di sterilità che fanno riaffiorare i difetti di inizio stagione. In effetti, se il primo quarto della Mens Sana poteva far ben sperare anche perché si teneva testa a rimbalzo, il nervosismo generato dall’antisportivo a Ebanks e le forzature al tiro (22/53 con due triple su 12 tentativi), dopo una netta involuzione della manovra verso il solipsismo di Turner e la cattiva serata di Ebanks. C’è solo da lavorare, Biella è avversario secondo solo a Casale Monferrato in questo girone, ma la stagione è troppo lunga ancora.

Scadente inizio di partita a Biella tra i locali e la Mens Sana. Mani fredde per tutte e due le squadre, dopo 3′ è 4-2 per l’Eurotrend tutti di Tessitori, che però va rapidamente in panchina con due falli a carico, in risposta all’iniziale di Ebanks. E gara ferma per rottura del cronometro dei 24 secondi. Dopo quasi 15′ si riprende con il break senese sull’asse EbanksSimonovic di 0-7 chiuso dalla tripla di Ferguson 9-11 al 6′. Ma Biella tiene il campo bene nonostante una superiorità degli ospiti sul piano fisico: i toscani non vanno a canestro e pareggio a quota 15. Si infortuna Chiarastella, Saccaggi riporta la Soundreef avanti, al 10′ è 17-19.

Secondo quarto equilibrato con gli ospiti avanti fino alla tripla di Tessitori e al tecnico alla panchina di Mecacci 28-23 con Wheatle. Soundreef in sofferenza. Saccaggi accorcia, ma lo show di Uglietti da sei punti in fila rilancia i padroni di casa e vale il timeout di Mecacci sul 34-27. Siena continua ad avere difficoltà a segnare, ma tiene ferma Biella per qualche minuto, Rattalino (quattro falli) fa 36-30,poi Simonovic sbaglia la schiacciata. Lunetta per Ferguson con 8 secondi all’intervallo, poi Turner piazza il buzzer beater da tre, 38-33.

Parte meglio Biella che arriva a +9, poi un gioco da tre punti di Sandri accorcia, prima della risposta di Tim Bowers 49-40 con 5’34”. L’Eurotrend mantiene il vantaggio anche caricandosi di falli 51-43 con 3’46”, con buone giocate e una difesa intensa sulla formazione toscana. Affiorano così tutti i limiti di gioco di Siena, che forza tiri improbabili, ferma la palla nelle mani dei due americani rendendo facile la vita dei piemontesi che chiudono il periodo 56-46.

In 3’12” dell’ultimo quarto arriva solo un canestro in entrata di Saccaggi, che la dice lunga sulla sterilità delle due squadre. Ebanks perde palla per un antisportivo su Tessitori che fa 1 su 2, Chiarastella sull’azione si fa stoppare da Vildera (Ebanks in panchina con 4 falli). Bowers sbaglia due liberi, la Soundreef insiste sul tiro dalla distaza (1/10 al 35′), invece la tripa riesce a Chiarastella, +12 Biella. Tripla anche per Turner, di tabella per evitare il tracollo, 60-51. Ferguson sale in cattedra, con Turner che cerca di fare altrettanto sull’altro lato del campo. Ma si continua a non segnare, e con 2’39” è un lusso che non si può concedere ai padroni di casa. Timeout. Che non serve a nulla: Ferguson impazza fino al termine, in cui lascia al giovane Ambrosetti la gloria della tripla che fissa il punteggio finale 75-57.