Virtus ad Altopascio per vincere ancora

SIENA. Dopo la netta vittoria di Domenica scorsa contro la Pielle Livorno, una delle squadre più quotate della C Gold, la Virtus è pronta a tornare in campo per provare a raggiungere la capolista Lucca, ancora imbattuta.

L’avversario di turno dei rossoblu è la Bama Nuovo Basket Altopascio, che capitan Bianchi e compagni affronteranno Domenica 5 alle ore 18, in trasferta a Ponte Buggianese, dove Altopascio gioca le proprie partite casalinghe e dove la Virtus ritroverà Maurizio Romani, allenatore con un passato in Piazzetta Don Perucatti, ora coach della formazione lucchese.

Dopo aver concluso lo scorso campionato con la salvezza conquistata al primo turno di Playout, attualmente Altopascio si ritrova con 4 punti in classifica, frutto delle 2 vittorie su 4 partite giocate. Le sconfitte sono arrivate contro Agliana e Pielle Livorno, entrambe squadre di assoluto livello.

Ecco le parole del vice coach Ceccarelli in vista della prossima trasferta.

Una bella vittoria contro la Pielle la scorsa domenica. Quali sono state le chiavi per il successo?

«Avevamo detto di essere leggermente indietro per quanto riguarda la preparazione rispetto la Pielle, che avevamo ancora bisogno di tempo per crescere, e come i livornesi fossero in assoluto una della squadre più forti della categoria. I primi due quarti avevano totalmente rispecchiato questa lettura, eravamo avanti di poco, con alcuni problemi di falli dovuti a delle ingenuità, mentre poi in realtà nel terzo quarto è andato tutto molto bene in attacco, abbiamo preso fiducia, abbiamo cambiato un po’ le nostre difese, creando confusione all’attacco della Pielle, che è progressivamente uscita dalla partita. A fine terzo quarto la partita era totalmente in nostro controllo, e non abbiamo dovuto far altro che portarla alla conclusione».

Testa ora alla prossima avversaria, Altopascio. Cosa aspettarsi da questa trasferta?

«Altopascio è una squadra “particolare”, nel senso che si sviluppa su un paio di giocatori di riferimento, che sono Cappa e Vannini, il primo un esterno ed il secondo un buon lungo. E’ una squadra ben allenata, Maurizio è un super allenatore, e riescono a mettere sempre in difficoltà gli avversari con difese particolari, difese adattate a seconda delle situazioni e degli avversari. Sono una squadra da temere, soprattutto in casa, dovremo stare particolarmente attenti a riconoscere cosa ci proporranno loro ed a reagire di conseguenza trovando quelli che per noi sono i tiri migliori».