Nuovo stop per la Virtus sconfitta da Oleggio

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA – MAMY.EU OLEGGIO 70-80

(17-24; 36-44; 59-61)

VIRTUS: Falchi ne, Pucci 6, Bianchi 6, Simeoli 10, Olleia 14, Imbrò 17, Ndour, Nepi 9, Gnecchi, Stepanovic ne, Maccaferri 8. All. Tozzi

OLEGGIO: Hidalgo 17, Valentini, Barcarolo ne, Parravicini 25, Pilotti 19, Marusic 4, Gallazzi 9, Bertocchi 2, Ponzelletti 4, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti

Non ingrana la Virtus, che al PalaCorsoni cede alla Mamy.eu Oleggio per 70-80. Brutta partenza dei rossoblu che vanno subito sotto per 7-22. I ragazzi di coach Tozzi sono bravi a non mollare e iniziano subito la rimonta, piazzando il parziale con Olleia, uno dei migliori nonostante i problemi riscontrati in settimana e Imbrò, anch’egli colpito da qualche linea di febbre nei giorni scorsi, che permette di terminare la prima frazione sul 17-24. Secondo quarto in cui i virtussini provano a completare la rimonta, ma gli ospiti, guidati da Parravicini e Hidalgo, riescono a restare sempre avanti, chiudendo il primo tempo con 8 punti di vantaggio (36-44).
Alla ripresa i virtussini tornano in campo con un atteggiamento diverso ed in meno di due minuti piazzano il parziale che li riporta a -2 con la tripla di Maccaferri. Il risultato rimane in bilico per tutto il terzo quarto, con Siena che si affida ai soliti Olleia e Imbrò che, insieme a Simeoli, fanno rimanere a contatto i rossoblu, che non sono in grado però mai in grado di pareggiare o andare avanti, dando una botta psicologica a Oleggio, che resta sempre avanti anche se di soli due punti. Ultimo quarto che inizia con un parziale firmato Hidalgo che porta nuovamente gli ospiti in doppia cifra di vantaggio (59-69). La partita sembra finita, ma i rossoblu reagiscono bene e tornano a -5 con la palla in mano a poco meno di 2 minuti dalla fine: Imbrò si butta dentro ma il tiro viene sputato dal ferro e sul ribaltamento di fronte Gallazzi segna la tripla che ammazza la partita.
Una partita giocata a viso aperto dai rossoblu, che sul campo hanno dato tutto ciò che potevano, e che è stata risolta soltanto da alcuni episodi. Con questa sconfitta i rossoblu scendono al penultimo posto in classifica, vista la contemporanea vittoria di Cecina contro Montecatini, a soli due punti dall’ultimo posto occupato da Domodossola.
Prossimo impegno per la Virtus domenica 13 alle 18 a San Miniato contro l’Etrusca, per la prima giornata del girone di ritorno.

Fotogallery di Augusto Mattioli