La Virtus riceve la Pielle Livorno

Cccarelli presenta la partita contro una delle migliori della categoria

SIENA. Reduce da una convincente vittoria in trasferta ad Empoli, la Sovrana Pulizie è attesa Domenica alle 18 al PalaCorsoni all’incontro con una delle migliori squadre della categoria, la Pielle Livorno, reduce dalla finale di C Gold dello scorso anno persa nel derby livornese contro la Libertas.

La Pielle, che dopo due vittorie nelle prime due giornata è caduta nell’ultimo turno in casa contro Agliana, presenta nel proprio roster giocatori di assoluto livello per la categoria, a partire da Fiorello Toppo, centro dalla grande esperienza incontrato dalla Virtus già lo scorso anno in serie B tra le fila di Bottegone. Ecco le parole del vicecoach Ceccarelli in vista della sfida contro la Pielle:

Une bella prestazione ad Empoli ha portato due punti e tanta fiducia alla squadra. Come è maturata questa vittoria?

«Con Empoli è stata una buona partita, che abbiamo affrontato con un buon atteggiamento sin da subito, che ci ha permesso di andare in velocità, trovare canestri in contropiede che ci hanno fatto prendere punti di vantaggio. Abbiamo eseguito molto bene il piano partita preparato da Maurizio ed i risultati si sono visti, con un vantaggio finale di 20 punti più che meritato».

Arriva la Pielle, squadra ben attrezzata per la categoria. Cosa ti aspetti dalla partita?

«E’ una delle squadre più forti del campionato insieme a Pino Firenze. Hanno giocatori di categoria superiore, a partire da Toppo, un centro di altissimo livello, per passare poi a Dell’Agnello, un ottimo esterno, Buzzo che gioca playmaker e tanti altri. Sono una squadra costruita con obiettivi importanti, dovremo essere bravi a stare all’interno della partita, a impostarla in un modo che ci permetta di tenere l’incontro sul gioco che vogliamo noi, sui nostri piani partita».

Come si arriva alla partita?

«Abbiamo fatto dei buoni allenamenti, abbiamo preparato un paio di accorgimenti per la partita, siamo in un buon momento e dobbiamo continuare. Indipendentemente dal risultato della partita in sé quello che servirà domenica sarà continuare a crescere perché, dal momento che per varie vicissitudini che ci hanno impedito di lavorare al completo per quasi tutto il mese di settembre siamo leggermente indietro nella preparazione rispetto ad altre squadre, dobbiamo semplicemente continuare il percorso di crescita; incontriamo subito una squadra di altissimo profilo e dobbiamo provare a stare al loro livello».