Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La Virtus lotta ma Alba strappa la vittoria

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA – WITT-ACQUA SAN BERNARDO ALBA 64-69

(10-22; 27-36; 44-53)

VIRTUS: Pucci 12, Bianchi 5, Simeoli 4, Olleia 11, Imbrò 7, Ndour, Nepi 13, Gnecchi 7, Stepanovic 3, Casoni 2, Maccaferri. All. Tozzi

ALBA: Danna 2, Tarditi 8, Antonietti 20, Ielmini, Coltro 10, Dell’Agnello 18, Ndour, Colli 6, Gioda, Pollone 5. All. Jacomuzzi

Lotta fino alla sirena finale la Virtus, che deve però cedere alla Witt-Acqua San Bernardo Alba per 64-69.
Partenza a rilento dei rossoblu, che in attacco non riescono a trovare continuità, mentre nella metà campo difensiva subiscono un ispirato Antonietti che segna 9 punti in un amen, portando i suoi in vantaggio 4-11. Olleia segna in avvicinamento, ma Alba continua a macinare gioco offensivo, toccando il massimo vantaggio proprio sul finire del quarto con un tripla di Tarditi che fissa il punteggio sul 10-22.
E’ una Virtus diversa quella che entra in campo nella seconda frazione: Casoni, all’esordio in rossoblu, mostra subito le sue qualità a rimbalzo, ed i virtussini firmano un parziale di 10-0 che si chiude con la tripla del -2 di Stepanovic. E’ Coltro a sbloccare il tabellino degli ospiti dopo 4 minuti, con un tiro dai 6.75: la Virtus sembra bloccarsi un’altra volta, e Alba ci mette poco meno di 2 minuti a ricostruire un vantaggio di 10 punti (20-30), che riescono a mantenere fino alla sirena di fine secondo quarto.
La terza frazione inizia con la Witt sempre in controllo della partita, finchè, verso la metà del quarto, la Virtus non mette in piedi un’altra folata offensiva che riporta i ragazzi di coach Tozzi sul -3 (39-42) con il 2/2 dalla lunetta di Imbrò. Alba prova a ridare lo strappo come in precedenza, ma stavolta i rossoblu sono bravi a rimanere a contatto fino all’ultimo minuto, quado Tarditi costruisce da solo un parziale di 0-5 che riporta i suoi sul +11 con 10 minuti da giocare.
Senza mollare un centimetro in difesa la Virtus con carattere riesce a tornare a -5 con la possibilità di accorciare ancora, ma un fallo a rimbalzo fischiato a Nepi spezza il ritmo dei rossoblu, che tornano a -10 (54-64) con 4 minuti da giocare. I virtussinin non si danno per vinti e rimangono attaccati alla partita tornando a -6 (60-66) con la palla in mano, ma l’attacco non va a buon fine e dall’altra parte Polloni segna la tripla della staffa ad 1 minuto dal termine, che condanna Siena alla sconfitta.
Prossimo impegno per la Virtus domenica 27 alle ore 18 al Nelson Mandela Forum di Firenze contro la All Food Fiorentina Basket Firenze.

La fotogallery di Augusto Mattioli