Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La Virtus contro la corazzata San Miniato

Inizia il girone di ritorno e i rossoblu affrontano una squadra in gran forma

SIENA. Arrivati al giro di boa della stagione, è tempo per la Virtus di lasciarsi alle spalle il girone di andata e prepararsi ad affrontare quello di ritorno, che inizierà Domenica 13 alle 18 a San Miniato contro la Credit Agricole-Blukart San Miniato, degli ex rossoblu Nasello e Neri.
La lanciatissima Blukart arriva all’incontro da due vittorie consecutive, e sta disputando un campionato di vertice, nel quale occupa al momento il quarto posto in classifica, dietro a Piombino solamente in virtù dello scontro diretto a favore.
All’andata, nella prima giornata di campionato, San Miniato si impose al PalaCorsoni per 59-100, la sconfitta più pesante per i rossoblu.

Ecco le parole del vice coac Edoardo Ceccarelli in vista della prossima partita.

Partiamo dall’ultima partita contro Oleggio, come è andata?

«Con Oleggio è stata una partita a tratti positiva, siamo stati dentro l’incontro, abbiamo giocato una buon pallacanestro, ma nel finale abbiamo pagato la loro fisicità, il loro atletismo; hanno fatto un paio di canestri difficili e se la sono meritata. Da parte nostra è stato comunque un segnale per far capire che ci siamo».

Il girone di ritorno inizia con la trasferta a San Miniato, cosa ti aspetti da questa partita?

«San Miniato è uno squadrone. Una squadra intensa, aggressiva, super allenata, sta facendo un campionato di vertice. Non so cosa aspettarmi perché la nostra settimana è stata costellata da tanti piccoli problemi, dobbiamo vedere come reagiamo in campo a questi momenti e dobbiamo sicuramente provare a stare alla loro intensità fisica per rimanere dentro la partita, poi viene tutto il resto».

Siamo al giro di boa del campionato, cosa prendere e cosa lasciare della prima metà della stagione?

«Da prendere il fatto che nell’ultimo periodo abbiamo dimostrato di poter stare a questo livello, perché siamo cresciuti, si è visto il percorso di crescita fatto da settembre ad oggi. Dobbiamo lasciare indietro le sconfitte, che indubbiamente ci relegano negli ultimi posti della classifica».

Ufficio Stampa Virtus Siena