La Virtus combatte ma vince la Fiorentina

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA – ALL FOOD FIORENTINA BASKET FIRENZE 71-81

(7-23; 30-50; 53-68)

VIRTUS: Falchi ne, Pucci 10, Bianchi 3, Simeoli 6, Olleia 16, Imbrò 11, Ndour 2, Nepi 5, Gnecchi 5, Guilavogui ne, Stepanovic 4, Orsini 9. All. Tozzi

FIRENZE: Drocker 3, Vico 6, Bastone 5, Savoldelli 8, Iattoni 11, Berti 12, Cuccarolo 7, Banti 15, Bianconi 12, Morandi ne, Udom 2. All. Niccolai

Esce a testa alta la Sovrana Pulizie dal match contro la Fiorentina Basket, squadra di assoluto livello per la categoria. Al PalaCorsoni finisce 71-81.

Tanti volti noti in casa Fiorentina, a partire dagli ex virtussini Corrado Bianconi e Gino Cuccarolo, fino agli ex Mens Sana Simone Berti e Sebastian Vico.

Parte bene la Virtus nei primi possessi, con 4 punti di Pucci che danno ai rossoblu il primo vantaggio sul 7-4. Da questo momento però si blocca completamente l’attacco dei virtussini, e Firenze, tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo, piazza un tremendo parziale di 0-23, spinta da Berti prima e da Cuccarolo poi, autentico faro dell’attacco fiorentino nei momenti di difficoltà. Iattoni e Bianconi mettono in difficoltà la Virtus, soprattutto a rimbalzo offensivo (10 nei primi due quarti). Nella seconda metà del secondo periodo si sveglia la Sovrana Pulizie, che si affida ad Olleia (10 punti per lui) con i suoi movimenti in avvicinamento. La tripla di Bianchi sblocca i rossoblu dai 6.75, ed il 2/2 da tre punti di Imbrò sul finire del quarto permette alla Sovrana Pulizie di limitare i danni e chiudere il primo tempo sul 30-50.

Nel secondo tempo partono molto più aggressivi i ragazzi di coach Tozzi, che piazzano un parziale di 14-4 grazie ad un’ottima difesa e la conseguente possibilità di correre in contropiede. La Fiorentina rialza la testa e con un controbreak torna sul +20 (44-64) grazie ai pick&roll tra Vico e Banti. La Virtus non molla e continua a costruire man mano la rimonta, che li porta fino al -8 (64-72) con 4 minuti e mezzo rimasti sul cronometro della partita. Con una partita riaperta, tutta da giocare, sale in cattedra Banti, che segna prima da tre punti e poi due volte in avvicinamento, scavando il parziale che chiude la partita.

Un ottimo segnale comunque per la Virtus che dopo un momento di totale blackout nel primo quarto è riuscita a rialzarsi, contro una delle migliori squadre della categoria.

Prossimo impegno per la Sovrana Pulizie sabato 10 alle 21.15 ancora in casa, al PalaCorsoni, contro il Solbat Basket Golfo Piombino.