La Virtus batte Cecina con un grande secondo tempo

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA – BASKET CECINA 77-74 (19-25; 36-51; 65-64)

SOVRANA PULIZIE: Falchi ne, Pucci 10, Bianchi 5, Simeoli 12, Olleia 8, Imbrò 16, Ndour 2, Nepi 14, Gnecchi 5, Stepanovic, Maccaferri 5. All. Tozzi

CECINA: Forti 10, Spera 10, Gaye 10, Mennella 24, Biancani 11, Guerrieri ne, Barontini 7, Bianco 2, Del Monte ne, Salvadori, Guglielmi ne, Filahi ne. All. Montemurro

SIENA. Grande vittoria per la Virtus, che, nello scontro diretto con una delle squadre in lotta per la salvezza, batte il Basket Cecina 77-74, grazie ad un ottimo secondo tempo.

Parte male Siena che trova molte difficoltà nel trovare il canestro. Ne approfitta Cecina che con un ispirato Gaye e Mennella si porta in vantaggio 2-13. La Virtus prova a riavvicinarsi con Pucci e Maccaferri, ma gli ospiti mantengono la doppia cifra di vantaggio. Sul finire del quarto il neoentrato Nepi dà la scossa ai rossoblu, che piazzano un parzialino che permette loro di rientrare sul 19-25. Proprio quando l’inerzia della partita sembrava poter favorire i virtussini, Cecina si riporta avanti in doppia cifra (26-36). L’attacco Virtus sembra fermarsi, a causa anche di una pessima percentuale nel tiro da tre punti, e gli ospiti chiudono in allungo la seconda frazione sul 36-51.

E’ una Virtus completamente diversa quella che scende in campo al rientro dagli spogliatoi. Un’ottima difesa permette ai ragazzi di coach Tozzi di recuperare molti palloni ed aumentare quindi il numero di possessi offensivi, che i rossoblu sfruttano al meglio piazzando un break di 14-2 ad inizio terzo quarto, guidato da Imbrò a segno con due triple. La Virtus inizia a fare la voce grossa anche a rimbalzo offensivo con Simeoli, ed un’altra tripla di Imbrò seguita da due tiri liberi sempre della guardia rossoblu regalano ai virtussini il primo vantaggio della serata sul 63-61. L’ultima frazione si apre con un mini parziale di 0-4 di Cecina che rimette a testa avanti, ma la tripla di Bianchi ed i canestri di Nepi ricacciano indietro gli ospiti, anche se solo di un possesso. Sul 75-72 gli attacchi si fermano per alcuni minuti, grazie a difese molto aggressive che non concedono nulla agli avversari, sia da una parte che dall’altra. A 40 secondi dal termine Forti segna in penetrazione il -1, mentre la Virtus sbaglia la tripla del KO nell’ultimo possesso a disposizione. A 14 secondi dalla fine, con il punteggio fisso sul 75-74, Cecina ha l’occasione per vincere la partita, ma il tiro di Biancani finisce sul ferro. A rimbalzo c’è Nepi che subisce fallo a 1.8 secondi dal termine. L’esterno rossoblu è freddissimo dalla linea del tiro libero e fa 2/2, nonostante provi a sbagliare di proposito il secondo libero, lasciando così ancora una possibilità agli ospiti di impattare. Con meno di 2 secondi rimasti sul cronometro, dalla rimessa la palla arriva nelle mani di Mennella, che prova la tripla dall’angolo ma viene stoppato da Olleia, che scrive così la parola fine sull’incontro che termina con il punteggio di 77-74.

Fotogallery di Augusto Mattioli