Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Il Gap Siena intitola la sezione a Giuseppe Galasso

Gli arbitri di basket del senese si sono ritrovati per la conclusione della stagione

SIENA. Il Gap di Siena (Gruppo Arbitri Pallacanestro) si è ritrovato per la cena di fine stagione: come di consueto sono stati conferiti i premi ai migliori tesserati che all’interno della provincia si sono contraddistinti per la loro crescita e la loro disponibilità.

Il Gap di Siena ha deciso di intitolare il premio come miglior arbitro alla memoria di Gianluca Mattioli, arbitro internazionale venuto a mancare due anni fa. Quest’anno è stato assegnato a Daniele Collet, mentre il premio come miglior miniarbitro, intitolato a Ninì Ardito, figura storica della Pallacanestro italiana, è stato assegnato ad Andrea Schiera. Come miglior ufficiale di campo è stato premiato Fabio Bandini. Dopo tre anni in cui ha ricoperto egregiamente il ruolo, Annarosi Vigorito ha passato il testimone a Davide Donnini che dal prossimo anno, insieme a Luca Mastrolilli, avrà il ruolo di designatore provinciale UdC. Infine, dopo tre anni cambia la figura del delegato provinciale in quanto Marco De Luca lascerà il posto a Claudio Indrizzi. 

Poi, al termine della serata, non poteva mancare un ricordo tutto dedicato a Giuseppe Galasso, scomparso un mese fa. Il Gap di Siena ha deciso all’unanimità di intitolare la sezione provinciale proprio a Galasso per ricordare quanto questo personaggio abbia fatto per il movimento cestistico senese. Proprio per questo è stata consegnata simbolicamente una targa al figlio Martino, arbitro di serie A, che verrà affissa sulla porta della Gap di Siena.