Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Zamagni: “La gara con Castellana nasconde delle insidie”

SIENA“Sicuramente quella con la Materdomini Castellana Grotte è una partita che nasconde delle insidie”. Parola del centrale senese Matteo Zamagni. “Zama” è uno degli elementi più esperti del team biancolu con le sue nove stagioni vissute nel campionato di Serie A2. Il giocatore 30enne mette in guardia i compagni: “La Materdomini – afferma – ha un sestetto con molti pallavolisti che sono esperti di questa categoria e altri che hanno disputato anche campionati di Superlega. La loro classifica a mio avviso è un po’ bugiarda, una vera valutazione secondo me si potrà fare più avanti. Io sono abituato nelle prime giornate a non guardare più di tanto la classifica, che all’inizio può dipendere da molti fattori come la preparazione e i cambiamenti che ci sono stati in alcune squadre, che quindi necessitano di tempo maggiore per giocare la propria migliore pallavolo”. Poi aggiunge Zamagni: “Per quel che ci riguarda ci siamo posti l’obiettivo di crescere e di migliorare settimana dopo settimana e di creare un certo tipo di gioco. Lo stiamo facendo, anche se dobbiamo fare meglio in quanto a continuità anche nell’arco di una stessa partita”.

Domani (1 dicembre) alle ore 18 Siena scenderà quindi in campo al PalaEstra contro  Castellana Grotte per una sfida valevole per la settima giornata di campionato.

Siena è in questo momento in quarta posizione di classifica con 12 punti all’attivo. Dieci di questi dodici punti sono stati conquistati dai senesi nelle ultime quattro sfide, nelle quali la squadra allenata da coach Gianluca Graziosi è sempre andata a punti. La Materdomini Castellana Grotte degli ex Patriarca e Battista ha 4 punti in graduatoria ed un ruolino di una vittoria e quattro sconfitte fino ad ora (e con una partita da recuperare nel campo di Calci). Nell’ultima giornata Siena ha perso 3-2 sul campo della capolista Ortona, la Materdomini Castellana Grotte ha perso 1-3 in casa contro Brescia: non sono bastati alla squadra di coach Castellano i 19 punti di Rosso, i 13 di Patriarca, gli 11 di Cazzaniga e i 10 di Gargiulo in una partita chiusa comunque con il 49% in attacco e con il 58% di positività in ricezione ma anche con 18 errori in battuta, 6 in attacco e 10 attacchi murati dai lombardi.

Le statistiche dicono che Siena ha realizzato più ace di tutti: 37. La Materdomini ne ha fatti registrare 20. Meglio Siena a muro (2,24 muri punto per set contro gli 1,96 dei pugliesi) mentre la Materdomini ha dati più alti sia in attacco che in ricezione. Il team di Castellana Grotte ha il 53,3% di produzione offensiva, Siena il 49,9%. La positività in ricezione della Materdomini è del 29,3%, quella di Siena è del 29%.