Volley: Spoleto s’impone al Palaestra in gara 3

Sconfitti per 3-1 i biancoblu di Tofoli

siena-spoleto

Emma Villas Siena – Monini Spoleto 1-3 (21-25; 23-25; 25-22; 19-25)

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 3, Noda Blanco 10, Vedovotto 2, Gradi, Padura Diaz 24, Patriarca 9, Russomanno 13, Cannistrà, Braga, Spadavecchia 8, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali 2. Coach: Tofoli.

MONINI SPOLETO: Morelli 17, Bargi 9, Mariano 14, Festi, Vanini, Iaccarino, Garofalo, Zamagni 8, Monopoli 4, Marta (L), Joventino, Segoni, Bertoli 19, Romiti (L). Coach: Provvedi.

Video Check: richiesto nel primo set da Spoleto sul 13-11 e da Siena sul 20-24; richiesto nel secondo set da Spoleto sul 18-17; richiesto nel terzo set da Spoleto sul 3-2 e sul 25-22 e da Siena sul 17-16 (decisione cambiata).

Spettatori: 1.200.

SIENA. Spoleto conquista la vittoria al PalaEstra e si aggiudica la gara3 della serie di semifinale play off contro Siena. Gli umbri riescono ad essere più concreti dei senesi e conquistano il successo che vale il 2-1. La coppia Morelli-Bertoli produce 36 punti, Siena attacca con il 47% e la prova dei biancoblu in questa circostanza non basta. Le due formazioni torneranno ad affrontarsi domenica 23 aprile al PalaRota umbro per gara4.

Non ci sono novità nei sestetti titolari. Siena è in campo con capitan Fabroni e  Williams Padura Diaz sulla diagonale palleggiatore – opposto, Russomanno e Noda Blanco schiacciatori di banda, Spadavecchia e Patriarca centrali e Cesarini libero. Risponde coach Riccardo Provvedi con capitan Natale Monopoli in cabina di regia e con Morelli opposto, Bertoli e Mariano schiacciatori titolari, Bargi e Zamagni al centro, Romiti libero.

Il match inizia con un punto di Williams Padura Diaz che chiude l’azione dopo avere anche ben difeso su un attacco di Morelli. In campo è spettacolo, con palloni che vengono smistati tanto sugli schiacciatori quanto sui centrali. L’opposto cubano della Emma Villas Siena comincia bene la gara, con 3 punti immediati (dei quali uno a muro), mentre la gara procede in assoluto equilibrio nel corso del primo parziale. L’ace di Bargi e il pallone messo a terra da Morelli portano il punteggio sulla parità: 13-13. Il punto di Bertoli e il muro di Morelli su Russomanno permettono alla Monini anche di mettere la testa avanti: 16-17. Gli ospiti allungano. Gli spoletini si portano sul +2 grazie a Romolo Mariano: 17-19. Morelli continua a colpire con alte percentuali ed è anche autore di un servizio vincente, che vale il 19-22. Il gioco dei senesi non scorre fluido, un errore di Padura Diaz e un altro di Noda Blanco al servizio chiudono il primo set sul 21-25.

Regna l’equilibrio anche nel secondo set, con Siena che riesce a piazzare il primo break alla metà del parziale quando due buone giocate di Williams Padura Diaz (un muro e un salvataggio su tocco beffardo di Morelli, con successivo punto di Patriarca) permettono ai biancoblu di portarsi sull’11-9. Ma la Monini, guidata in questo frangente da un Mariano in versione gara2 (6 punti per lui nel secondo set con l’83% di produzione offensiva) torna immediatamente a contatto: gli spoletini difendono alla grande e il muro della Monini sta dando buonissimi frutti. Siena ingrana una marcia superiore quando l’opposto cubano va al servizio: le sue battute propiziano due punti dei senesi. Ma, come è sempre successo nella storia di questa gara, Spoleto recupera immediatamente e anzi si porta avanti 19-22 con il turno in battuta di Matteo Bertoli. Le percentuali in attacco dei padroni di casa non sono straordinarie, la Monini ne approfitta. Bargi avvicina i suoi alla vittoria del secondo parziale. Coach Paolo Tofoli inserisce in battuta Simone Di Tommaso ed è una scelta positiva perché Siena in un colpo recupera due punti. Ma il successivo servizio di Di Tommaso termina out e nella azione seguente l’attacco senese non va a segno mentre Morelli non perdona: 23-25.

Nel terzo set Bertoli e Mariano continuano sull’onda di quanto fatto finora. Lo schiacciatore con il numero 3 della Monini Spoleto gioca bene sul muro di Siena. Padura Diaz da un lato e Bertoli dall’altro trovano servizi vincenti. La gara è tesa e combattuta, con lunghe azioni e un equilibrio che non si spezza. I senesi danno una spallata al parziale grazie alla classe di Russomanno e alla presenza a muro di Spadavecchia. E in un attimo si ritrovano sul +4: 19-15. Sergio Noda Blanco rimane per alcuni secondo a terra: si teme il peggio ma lo schiacciatore spagnolo si rialza e prosegue la partita. E’ il momento di Roby Braga, che prende il posto di Patriarca. Morelli  continua a sbagliare assai poco ed è l’opposto degli umbri il protagonista del nuovo recupero effettuato dalla Monini che torna fino al -2 del 23-21. Stavolta, però, Siena stringe i denti: Russomanno dà ai biancoblu il punto del set point, che si concretizza per l’errore in battuta di Romolo Mariano: 25-22.

Quarto set. Renato Russomanno e un muro vincente dei senesi permettono a Siena di iniziare bene il quarto parziale. E’ il solito Morelli con un ace a far capire che la Monini non vuole abbassare l’alta intensità di gioco tenuta fino a questo momento. Ora l’intensità del gioco di Padura Diaz è cresciuta, però un paio di errori difensivi dei biancoblu, uniti alla solita concretezza offensiva di Bertoli, danno il +2 alla Monini: 9-11. Il turno al servizio del capitano della Monini diventa un fattore importante. Monopoli trova anche l’ace con l’aiuto del nastro: 9-12. Tofoli mette in campo Menicali per Spadavecchia. Fabroni regala un servizio vincente sul quale Mariano non riesce a ricevere, poi il capitano va a cercare il centrale piemontese che mette bene a terra il pallone. Il match offre tante emozioni e il parziale rimane in equilibrio. Due colpi vincenti di Willi e Siena è a -1. Poi però Zamagni intuisce un altro colpo dell’opposto cubano e lo mura. Spoleto allunga ancora, in questa occasione grazie a Matteo Bertoli che mette uno dopo l’altro a terra un ottimo numero di palloni. Sieena sbaglia due servizi con Fabroni e Vedovotto. La Monini invece non sbaglia e fa suo il quarto set per 19-25 e quindi il match. Gli ospiti conquistano la vittoria per tre set a uno e si portano in vantaggio nella serie.

Ankara Escort, istanbul Escort, Ankara Rus Escort