Scherma: Betti tre volte sul podio in Coppa del Mondo

La squadra di fioretto maschile paralimpica 2017

SIENA. L’Italia paralimpica rientra da Stadskanaal, Paesi Bassi, con 7 medaglie (2 ori, 1 argento e 3 bronzi), 3 delle quali hanno visto protagonista lo schermidore senese Matteo Betti. Bottino pieno in Olanda nella seconda prova di Coppa del Mondo 2017, dopo il bronzo e l’argento raccolti nel mese di marzo a Pisa.

Nella prima giornata arriva lo squillo nel fioretto,dove giunge il terzo podio consecutivo dopo le Paralimpiadi. Ancora un bronzo a fianco del compagno di squadra Lambertini, con l’ungherese Osvath e il francese Lemoine a completare il podio. Piazzamento in agrodolce per il fiorettista del CUS Siena ESTRA, sul punteggio di 6/6 in semifinale contro il collega francese ha patito un momentaneo black out che ha permesso al suo avversario di terminare il match sul 15/7. Questo risultato garantisce la settima posizione nel ranking internazionale, come primo degli italiani proprio davanti a Emanuele Lambertini, ottavo.

Nel giorno dedicato alla spada ancora un terzo posto in una gara che ha riservato anche momenti da cardiopalma. Dopo un girone di qualificazione condotto con autorità e un primo turno morbido (15/5 al carioca Ribeiro) infatti Betti ha concluso il match degli ottavi all’ultima stoccata 15/14 sull’iracheno Al-Ogaili, mettendo a segno una rocambolesca stoccata al polso dell’avversario dopo una serie di scambi. L’accesso al podio é stato garantito dal successo per 15/13 sul francese Citerne, mattatore dell’altro italiano Lambertini nel turno precedente, mentre in semifinale il vice campione paralimpico Gilliver ha ribadito la sua supremazia conquistando finale (15/7) e titolo. Quinto posto nel mondo per quanto riguarda il ranking di disciplina per il portacolori di Siena.

Ma le emozioni più forti le ha riservate l’ultima giornata dedicata alla gara di fioretto a squadre. Dopo essersi sbarazzata dell’Argentina nei quarti col punteggio di 45/8, la formazione italiana composta da Matteo Betti, Marco Cima, Emanuele Lambertini e Matteo Dei Rossi, ha affrontato i cugini francesi in un match caratterizzato da numerosi errori arbitrali. Nel match finale, con L’Italia capace di rimanere a contatto fino al 36/40, riuscendo a mantenere la concentrazione nonostante la volontà dell’atleta francese di far finire l’assalto nella confusione, Emanuele Lambertini ha completato una bellissima rimonta chiudendo il suo assalto con una bellissima parata e risposta del 45/43.

In finale invece è toccato proprio a Matteo Betti compiere la rimonta decisiva contro la squadra polacca. Sotto per 35/25 alla penultima frazione, il senese del CUS ha ribaltato il risultato chiudendo sul 40/39 a favore con un parziale di 15/4 sul proprio avversario, permettendo al compagno di chiudere, sempre sul filo di lana, per la vittoria finale 45/44.

Vittoria italiana in Coppa di squadra che mancava dal 2009, e che proietta la squadra al terzo posto nel ranking iridato. Posizione che potrà essere migliorata a settembre ad Atlanta (USA), in vista dei Campionati Mondiali che l’organismo internazionale ha appena assegnato alla città di Roma e che si disputeranno nel mese di novembre. Posto assicurato per Matteo, mentre proverà a convincere i CT del fioretto e della sciabola l’altro rappresentante del CUS Siena ESTRA Alberto Morelli.