Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Rugby: il Cus Siena beffato nel finale a Livorno

SIENA. Partita difficilissima oggi per i ragazzi di Francesco Sacrestano sul nuovo campo dei Lions Amaranto Livorno; una struttura bellissima con un campo in erba, uno sintetico ed una serie di strutture in cui i labronici hanno finalmente trovato una casa accogliente.
La partita si è presentata da subito in salita per i cussini che però hanno affrontato a viso aperto gli avversari dimostrando subito la volontà di ben figurare; i padroni di casa sono passati in vantaggio solo al 17° con una bella azione sui trequarti ed hanno preso il largo al 24° con una meta ottenuta beffando la difesa senese da una ruck in cui la retroguardia senese non ha chiuso correttamente.
Nel momento in cui i senesi sembravano in difficoltà ci ha pensato Fusi a riportare sotto il CUS Siena; la difesa amaranto ha liberato con un calcio che il potente avanti senese ha stoppato, duetto con Landi e Fusi ha schiacciato in meta la palla del 12-5.
La terza meta di Livorno, arrivata al 32° minuto, è sembrata viziata da un vistoso fallo quando da una touche gli avanti labronici si sono legati nonostante la difesa senese non avesse contestato la palla; l’arbitro Lasagni non ha però avuto dubbi ed ha convalidato il 17-5.
Nel capovolgimento di fronte Trefoloni ha centrato un calcetto che ha scavalcato la difesa avversaria ed è stato ripreso da Grazi; meta centrale e trasformazione di Gembal per il 17-12 al 36° del primo tempo.
A tempo abbondantemente scaduto una punizione per i padroni di casa ha portato il punteggio a fine primo tempo sul 20-12.

Il tecnico senese Sacrestano ha strigliato i ragazzi ed ha effettuato i primi cambi, i suoi giocatori sono scesi in campo nella seconda frazione ed hanno cambiato completamente mentalità hanno mettendo alle corde i livornesi.
Prima li hanno costretti ad una serie di falli ripetuti in mischia che hanno fruttato un cartellino giallo al numero 8 e successivamente hanno ottenuto una meta tecnica per falli in mischia che ha portato il punteggio sul 20-19.
Il CUS Siena ha iniziato a dominare in mischia e in touche prendendo sempre maggior confidenza, i Lions Amaranto invece hanno iniziato a soffrire e sono rimasti chiusi in difesa per lunghi tratti fino a che Peruzzi da maul è riuscito a violare la meta avversaria a 10 minuti dalla fine portando il punteggio sul 20-24.
Gli ultimi minuti dell’incontro sono stati un’autentica battaglia con i padroni di casa che hanno giocato per recuperare e i senesi si sono chiusi in difesa, mollando solo a 3 minuti dalla fine quando i labronici si sono riportati avanti sul 25-24 con la loro quarta meta. Le ultime azioni hanno visto i senesi provare a rientrare in possesso della palla mentre gli amaranto sono riusciti ad attendere la fine della partita salutando con entusiasmo la sofferta vittoria finale.

Al triplo fischio dell’arbitro per Francesco Sacrestano ed i suoi ragazzi il rammarico è tanto, in classifica sono arrivati 2 punti (bonus offensivo e bonus difensivo) per i bianconeri e 5 per gli avversari, essere in vantaggio meritatamente a 10 minuti dal termine e non portare a casa la vittoria ha ovviamente il sapore della beffa.
Domenica prossima i senesi sono chiamati a confermare la propria posizione in classifica (i senesi sono quarti con 11 punti) contro l’Imola Rugby alle 14:30.

I risultati della giornata:
Lions Amaranti Livorno – CUS Siena 25-24, Rugby Florentia – Livorno 1931 20-10, Highlanders Formigine – Modena Rugby 3-31, Amatori Valorugby- Rugby Jesi 23-7, Capitolina – Imola Rugby 36-17
Classifica: Florentia e Modena 19 p., Livorno 13, CUS Siena 11, Jesi e Lions Amaranto 9, Valorugby e Capitolina 6, Parma 1931 5, Imola e Formigine 0.