Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Presentato il Campus Paralimpico AICS Solidarietà dal 5 al 9 giugno

Persone con disabilità potranno provare le discipline sportive a Poggio all’Agnello (Piombino)

PIOMBINO. Saranno una dozzina le persone con disabilità che potranno avvicinarsi allo sport grazie al Campus Paralimpico che AICS Solidarietà Toscana ha organizzato dal 5 al 9 giugno presso il resort “Poggio all’Agnello” a Piombino. Il Campus Paralimpico è un’iniziativa che da anni viene portata avanti dal Comitato Italiano Paralimpico Toscana, che in questa occasione ha offerto la sua partnership e il suo know how ad AICS Solidarietà per dare una nuova occasione a ragazze e ragazzi di ogni età di avvicinarsi allo sport paralimpico, potendo usufruire degli innumerevoli benefici che porta, a livello fisico, mentale e sociale. I partecipanti potranno fare quest’esperienza in maniera totalmente gratuita, soggiornando in una struttura accessibile e potendo praticare attività in spazi adeguati.

Il Campus Paralimpico è stato presentato lunedì 20 maggio presso la sede CONI Toscana: l’evento inizierà mercoledì 5 giugno e proseguirà fino alla domenica 9, quando i partecipanti si saluteranno al termine di un’esperienza che si preannuncia entusiasmante. Le attività sportive saranno molteplici: si giocherà con racchette e palline a tennis in carrozzina e tennis tavolo, si mireranno bersagli con il tiro con l’arco e il tiro a segno, in piscina si farà nuoto, sugli appositi campi non mancheranno le bocce e il sitting volley, sarà allestito anche uno spazio per la scherma. Le attività saranno tutte curate da tecnici di disciplina specializzati e abituati con diverse tipologie di disabilità.

Il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Toscana Massimo Porciani ha introdotto così l’evento: “CIP Toscana ha dato con entusiasmo la sua partnership e il suo supporto all’iniziativa di AICS Solidarietà, che consente di proseguire una tradizione, quella dei Campus Paralimpici, nata sul nostro territorio e adesso riconosciuta a livello nazionale. Le iniziative svolte nel passato direttamente dal CIP hanno consentito di avviare oltre 20 persone allo sport paralimpico, e di creare una squadra di volley che partecipa al campionato nazionale. Lo sport paralimpico è sempre più in tal senso strumento di welfare che fa bene alla salute, aggrega, socializza e diverte”.

Il Presidente di AICS Solidarietà Toscana Pierluigi Cantini ha spiegato i motivi di questa iniziativa: “AICS Solidarietà è attiva in tanti ambiti ed è un punto di riferimento per molti. Con il Campus Paralimpico ci si apre verso un’ulteriore direzione, riconoscendo il ruolo dello sport e volendo offrire un’opportunità nuova. Abbiamo ricevuto tante richieste ed è alta come non mai la partecipazione femminile”.

Alla presentazione dell’iniziativa ha partecipato l’Assessore a Salute, Sport e Welfare di Regione Toscana Stefania Saccardi: il Campus infatti è stato uno dei progetti vincitori del bando per il terzo settore istituito dalla Giunta Regionale. Era presente anche il CONI, rappresentato dal Vicepresidente vicario della Toscana Giancarlo Gosti.