Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Mens Sana Runners: la squadra più numerosa alla Firenze Marathon

Tanti podisti biancoverdi alla maratona di domenica scorsa

FIRENZE. I podisti della Mens Sana Runners – Tenuta di Bibbiano della Polisportiva Mens Sana fra i protagonisti della Firenze Marathon che si è svolta domenica scorsa nel capoluogo toscano. Quattordici i runners iscritti che hanno portato a termine la splendida corsa di 42 chilometri e 195 metri, cui si sono aggiunti dodici volontari della squadra che hanno provveduto al ristoro al 25esimo chilometro del tracciato. Inoltre sette atleti della Mens Sana Runners hanno partecipato alla staffetta del giorno precedente, sabato 23 novembre, organizzata in favore dell’ospedale Meyer e che rientrava nel programma della Firenze Marathon.

“Grande soddisfazione – sottolinea il direttore della sezione Pietro Giannitti – per la presenza della Mens Sana non solo come atleti, con la squadra più numerosa di Siena e provincia, ma anche come supporto all’organizzazione, visto che proprio grazie ai volontari manifestazione di questa importanza possono svolgersi con regolarità e con grande puntualità, anche dal punto di vista organizzativo. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato e faccio tantissimi complimenti a coloro che hanno concluso la bella avventura durata oltre 42 chilometri, davvero un grande traguardo”.

Questi  tempi fatti registrare dai podisti biancoverdi: Fulvio Mancuso 2.55.38; Francesco Azzolini 3.16.06; Andrea De Luca 3.54.58; Massimo Ciofi 4.13.21; Marco peccianti 4.23.46; Gianpiero Ciacci 4.28.03; Alessio Ceccherini 4.32.37; Palmino Sacco 4.34.47; Paolo Nardi 4.45.26; Rocco Lerose 4.45.26; Salvatore Quarta 4.54.41; Alfredo Gatti 5.14.54; Ilaria Trambusti 5.31.30; Alessandro Chiari 5.32.49. Hanno partecipato alla staffetta: Marco Malavolti, Pietro Nava, Roberto Basile, Carlo Guida, Eros Taglienti, Pietro Giannitti e Andrea Zombardo. Questi infine i dodici volontari al ristoro: Eros Taglienti, Pietro Giannitti, Roberto Basile, Marco Malavolti, Carlo Guida, Eleonora Zonta, Irene Di Dio, Luigi Meccariello, Giacomo Debolini.