Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

La Polisportiva premia l’ultra Giulio Carobelli

Il podista ha terminato i 120 km della Lavaredo Ultra Trail Sono tanti gli ultramaratoneti nella sezione Mens Sana Runners

SIENA. La Polisportiva Mens Sana 1871 ha festeggiato l’impresa di Giulio Carobelli, atleta della sezione Mens Sana Runners – Tenuta di Bibbiano. Carobelli ha portato a termine, infatti, la Lavaredo Ultra Trail, una cosa di ben 120 chilometri con 5800 metri di dislivello, terminata con un tempo di oltre 29 ore. Tremilaseicento atleti iscritti per oltre 60 nazioni rappresentate da ultra e trail runner di livello internazionale, unica tappa italiana del circuito Ultra Trail World Tour con la qualifica di gara “Series” dedicata alle 6 gare ultra più prestigiose al mondo: immersa in uno degli scenari più spettacolari delle Dolomiti, la Lavaredo Ultra Trail è senza dubbio il sogno di tutti i trail runner, con partenza, per l’edizione 2019, il 29 giugno. 

Durante una breve cerimonia nella presidenza storia della società, a Carobelli è stata consegnata una pergamena ricordo dal presidente della Polisportiva Mens Sana 1871 Antonio Saccone e dal direttore della sezione Runners Pietro Giannitti. “Una grande impresa – ha spiegato il presidente della Polisportiva Mens Sana 1871 Antonio Saccone – che resterà nella storia della nostra società. Una storia fatta di sacrificio, passione, allenamenti. Quella di Giulio Carobelli è una bella storia di sport, all’interno di una sezione che sta regalando grandi traguardi e grandi soddisfazioni a tutta la società”. “Una bella emozione – ha detto Giulio Carobelli – che va a unirsi a quelle provate durante il duro percorso della Lavaredo Ultra Trail. E’ stato un vero e proprio viaggio al quale sono arrivato attraverso mesi di allenamento e di lavoro, anche grazie all’aiuto della squadra Mens Sana Runners, i cui componenti mi sono stati sempre vicini, anche durante i durissimi centoventi chilometri di corsa. Li ringrazio tutti, a partire dal direttore e nostro capitano Pietro Giannitti”. 

L’impresa di Carobelli va a unirsi a quelle compiute da altri Ultramaratoneti (cioè podisti che hanno superato la distanza di 42 km e 195 metri della maratona) della Mens Sana Runners – Tenuta di Bibbiano. La stagione di questi atleti è iniziata a gennaio con la Ronda Ghibellina (45 km), poi a febbraio hanno fatto tappa al Trail di Cortona, al Brunello Crossing e alla ultra maratona di Terre di Siena; quindi a marzo il Chianti Ultra Trail di 73 km, ad aprile la ormai classica Tuscany Crossing della Valdorcia che ha visto gli atleti biancoverdi impegnati tra la 53 e la 103 km. Ed ancora a maggio si sono diretti prima alla sei ore di Foiano e quindi alla favolosa 100 km del Passatore (da Firenze a Faenza); infine a giugno hanno timbrato il cartellino prima alla Chianti Classico Marathon Ultra Trail di 45 km, poi alla Pistoia Abetone di 50 e infine alla Lavaredo Ultra Trail. Gli “ultra” biancoverdi sono stati Fulvio Mancuso, Paolo Nardi, Rocco Lerose, Francesco Azzolini, Massimo Ciofi, Giulio Carobelli, Salvatore Quarta, Marco Peccianti e Alessandro Chiari.