Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Federation Cup di hockey: è pari tra Siena e Follonica

SIENA HOCKEY: Sassetti, Lorenzini, Achilli, Salvadori, Tiezzi, Lazzeri, Giamello, Nerozzi, Bigliazzi, Mariotti. All. Achilli

FOLLONICA HOCKEY: Irace, Matteucci, Esposito, D’Amico, Bonarelli, Piro, Bonucci, Matassi, Del Viva. All. Guerrieri.

Arbitro: Molli di Viareggio

SIENA. Si conclude con un salomonico pareggio la sfida fra Siena e Follonica, valevole per il primo turno della Federation Cup, la manifestazione di fine stagione sportiva che coinvolge tutte le società di A1, A2 e B non impegnate nei rispettivi play off per lo scudetto e la promozione alla serie superiore.

Il risultato finale di 7-7 testimonia quanto sia stata vivace e ricca di colpi di scena la partita, peraltro estremamente corretta grazie anche all’attenzione dell’arbitro Molli che ha fatto capire sin da subito di non avere la benchè minima intenzione di tollerare un gioco eccessivamente vigoroso. Con queste premesse le due squadre hanno messo in mostra un buon hockey sin dalle prime battute nelle quali il Siena è stato più brillante in fase offensiva, sfiorando in almeno 3 occasioni il gol del vantaggio che solo le parate di Irace hanno impedito. All’ottavo il Follonica avrebbe una ghiotta occasione per passare in vantaggio: Nerozzi commette fallo da ultimo uomo e Molli non ha esitazioni nel decretare la punizione di prima in favore degli ospiti. Si incarica della battuta Bonarelli, ma Sassetti riesce a parere la sua conclusione. Il gol è comunque nell’aria ed arriva 2 minuti più tardi con lo stesso Bonarelli che devia in rete al volo una palla a mezza altezza. Il Siena subisce il buon momento del Follonica che, in rapida successione inverte a proprio favore l’inerzia della gara, andando ancora a segno con Piro (doppietta al 12’ e 15’ entrambe in contropiede) e con Matteucci al 16’ che si incunea in velocità nella difesa senese realizzando il gol del 4-0 per gli ospiti. Achilli decide di abbandonare la difesa a zona per passare alla uomo e il cambio tattico ha subito effetto. Al 17’ Salvadori accorcia sfruttando alla perfezione un assist di Achilli ed al 18’ tocca a Lorenzini centrare il bersaglio in azione di contropiede. Passa un minuto e Matteucci commette fallo grave: mentre Molli sta estraendo il cartellino blu, il giocatore follonichese non sa fare di meglio che mandare a quel paese l’arbitro che rimette a posto il blu per mostrare il rosso a Matteucci. Conseguenza: punizione di prima per il Siena che Achilli trasforma senza esitazione, riaprendo di fatto la partita. Gli ospiti però continuano a premere e a 2’ dalla fine del tempo allungano nuovamente grazie a Matassi che beffa Sassetti con un rito rasoterra, realizzando il gol del 5-3 con il quale le due squadre vanno al riposo. La ripresa vede il Siena ancora proteso alla ricerca di recuperare, mentre gli ospiti si difendono con ordine e non lasciano varchi utili fino all’undicesimo, quando Achilli sfrutta alla perfezione un preciso assist di Salvadori. Passano 2 minuti ed il Siena pareggia: il Follonica raggiunge il decimo fallo di squadra che comporta la conseguente punizione di prima. Si incarica della battuta lo specialista Achilli che con freddezza trasforma portando il risultato in parità 5-5. La gioia del ritrovato pari ha però breve durata: passa un minuto quando Molli vede un fallo grave di Bigliazzi in attacco (alquanto discutibile per la verità) e manda il ragazzino senese in panca puniti, concedendo quindi una punizione di prima al Follonica. Sul dischetto va Bonarelli che beffa Mariotti, subentrato nella ripresa a Sassetti. Ma il Siena è pronto a ribattere e vi riesce al 15’: Tiezzi serve un perfetto assist ad Achilli che al volo insacca il gol del 6-6. Le due squadre non accennano ad allentare la presa e salgono in cattedra i due portieri, chiamati a guadagnarsi la giornata. Quando ci si avvicina alla fine il Siena passa per la prima volta in vantaggio al 21’ con Lorenzini che chiude alla perfezione un contropiede fulminando Irace con un tiro sotto l’incrocio dei pali. Ma le emozioni ancora non sono finite: al 22’ Molli vede un tocco di pattino in area di Nerozzi e decreta il rigore che Bonarelli trasforma con un tiro rasoterra ristabilendo la parità. A 52’’ dalla fine nuovo rigore per il Follonica, acora per un tocco di pattino in area di Salvadori, ma questa volta Mariotti è bravo sulla conclusione di Bonarelli e la gara si chiude con il punteggio di 7-7.