Ego Handball: battuta Bologna

Fusina: "Vincere questa partita era troppo importante"

SIENA . La Ego Handball Siena torna alla vittoria e lo fa battendo Bologna United con il punteggio di 31-26 sul campo del PalaFrancioli di Colle Val d’Elsa. Una partita combattutissima che alla fine ha visto prevalere i ragazzi della formazione senese.

Inizio equilibrato tra le due formazioni in un botta e risposta a suon di reti. Bologna passa in vantaggio al 9’. Garcia para un rigore a Garau, che però segna sul rimpallo. La Ego accorcia con Pesci, ma la replica degli ospiti è immediata. Nelson su rigore segna per il 7-8 al 12’. Borrgianni pareggia, Bologna torna avanti ma Pesci sigla il 9-9 al 17’. Kovacevic riporta in vantaggio gli ospiti, ma Nelson impatta sul 10 pari. Torna il botta e risposta di inizio gara, poi Bologna con tre reti di fila si porta sull’11-14 al 24’. Pesci e Djedid accorciano le distanze (13-14 la 26’). Il  numero 27 ospite allunga per i suoi, ma Borgianni segna per la Ego. Bologna passa avanti, ma tre reti consecutive di Pesci e Djedid portano la Ego in vantaggio all’intervallo (17-16).

Bologna pareggia all’inizio del secondo tempo, ma la Ego risponde subito sfruttando la scia positiva della fine della prima parte di gara. Siena allunga di quattro reti e al 5’ è avanti 21-17. Bologna realizza però 4 reti consecutive ed impatta all’11’ (21-21). La Ego torna in vantaggio, ma gli ospiti pareggiano subito dopo. Nelson realizza per il 23-22 al 12’, ma gli emiliani pareggiano ancora. Pesci e Djedid vanno a  bersaglio (25-23 al 14’). Bologna reagisce, ma la Ego va avanti di tre lunghezze (27-24 al 23’). Gli ospiti accorciano ancora, poi Pesci va a bersaglio. Siena è brava a tenere la testa della gara non si fa prendere da una una Bologna mai doma. Finisce 31-26.

“Vincere questa partita era troppo importante – ha commentato Alessandro Fusina a fine gara – abbiamo avuto una bella reazione di carattere dopo la sconfitta di giovedì scorso contro Fasano. La classifica non è veritiera perché secondo me Bologna è un’ottima squadra. L’anno scorso è arrivata tra le prime sei e quest’anno ha inserito altri giocatori di livello. Oggi era importante portare a casa i due punti e ci siamo riusciti con un secondo tempo autorevole, dove abbiamo fatto il break e l’abbiamo saputo gestire”.