Scherma paralimpica: parte da Tblisi la Coppa del Mondo

Il sogno di avere due atleti senesi a Tokio 2020 è iniziato bene

SIENA. E’ partito da Tbilisi il lungo viaggio della scherma paralimpica verso Tokyo. A meno di 650 giorni dalla cerimonia d’apertura dei Giochi Paralimpici Tokyo2020,è scattata dalla capitale della Georgia la fase di qualificazione alla rassegna paralimpica giapponese. La prima tappa della nuova stagione di Coppa del Mondo, la prima che assegna un punteggio utile per la conquista del pass di qualificazione ai Giochi Paralimpici, ed il CUS Siena ESTRA è stato subito protagonista sulle pedane georgiane dove erano impegnati il “veterano” campione del mondo di fioretto Matteo Betti e la “giovane” matricola di sciabola Alberto Morelli al suo debutto assoluto in campo internazionale in una prova che assegna, appunto, punti pesanti per la qualificazione Paralimpica. Il sogno di avere due atleti senesi presenti alla rassegna di Tokio 2020 è iniziato bene, vediamo nel dettaglio i risultati.

Nel fioretto Matteo Betti si è classificato 15° cedendo nello scontro fratricida con il bolognese Lambertini 13-15 nel tabellone da 16; fuori nel tabellone da 64 Alberto Morelli che chiude in 35^ posizione cedendo al giapponese Taaki per 15-9. Nella sciabola bella prestazione di Alberto Morelli che chiude in 20^ posizione dopo una brillante fase a gironi dove aveva collezionato 4 vittorie ed una sola sconfitta chiudendo come testa di serie n. 11 saltando così il tabellone da 64; nei 32 fato ha voluto che incrociasse la lama con il forte cinese Li Hao che non aveva fatto un buon girone di qualificazione,Alberto ha ceduto 12-15 dopo un assalto entusiasmante ricevendo i complimenti del C.T.,  il cinese si è poi aggiudicato l’oro.  Betti nella spada  ha saltato i 64,nei 32 ha battuto l’inglese Watson per 15-9,nei 16 ha incrociato ancora il compagno di squadra Lambertini e questa volta ha vinto 15-14, nel quarto di finale ha ceduto al tedesco Schmidt e si è classificato 7°. Nella gara a squadre di spada il quartetto con Betti ha chiuso al quarto posto battendo nei sedici il Giappone 45-33,nei quarti la Corea del Sud 45-37,ha ceduto in semifinale alla Russia ed ha perso la finale per il bronzo con la Francia 36-45.

Adesso i nostri due atleti riprenderanno la preparazione negli impianti del CUS all’Acquacalda in vista di Kyoto e poi Dubai.