Bagnaia Jumping: seconda giornata di concorso

Le gare proseguono anche domenica 16 settembre

SIENA. È un appuntamento tradizionale di Bagnaia quello con la memoria di uno dei più grandi campioni moderni che abbiano animato il salto ostacoli nazionale: Guido Dominici. E la gara Comet C135 è stata appunto dedicata al ‘Capitano’ all’insegna di un ponte ideale che lega gli atleti di ieri a quelli di oggi.

Atleti, agonisti che nella categoria hanno avuto la loro massima espressione nell’austriaco Christoph Obernauer che in sella a Kleons Cocario si è aggiudicato la prova. 0/0 penalità in un tempo di 40.43 sono stati ciò che serviva per relegare in seconda posizione Federico Ciriesi in sella a Cape Coral che ha chiuso la propria gara con 0/0 in 41.08. A chiudere il podio, in terza posizione, Francesca Arioldi con Chiclone, 0/0 penalità in un tempo di 42.06.

Ripercorrendo a ritroso i risultati odierni la prima categoria della mattina, il Premio Cavallo Magazine, ha visto la vittoria di Stefania Fada in sella a Catermie BZ che, trentaseiesima a partire, ha chiuso la prova al vertice della classifica in 57.98.

Diretta inseguitrice è stata Simona Tinti con Amanda Marleen che ha fissato l’ingresso al secondo gradino del podio in 58.93. Terza, con l’esigua differenza dettata da un tempo di 59.18 è stata infine Margherita De Rivo con I Do van de Kwakkelhek.

Rachele Franchi con Leader del Menhir che si è imposta sul filo del cronometro, con un tempo di 53.45, nel premio Bcc Credito Cooperativo. Appena dietro, con un tempo di 54.61 si è piazzato Alberto Graziani in sella a Mascalzone Senese. A chiudere la triade di vertice di questa categoria è arrivato infine Gabriele Pedini con Lump Sum Eh. 55.78 il tempo per questo binomio.

La C130 Terre dei Consoli Golf Club è stata una categoria a fasi consecutive che, unendo in un perfetto equilibrio tempo e precisione sulle barriere, ha visto la nutrita adesione di 59 binomi. Un bel campo partenti, affollato ma non troppo, che ha consentito lo svolgimento di una gara di buono spessore tecnico e tensione agonistica. A imporre la propria presenza in cima al podio e stato l’austriaco Dieter Köfler con Askaban (0/0, 27.38). Al secondo posto, sempre con 0/0, ma con un tempo in seconda fase di 28.65, si è insediato Lorenzo Comenduli in sella ad Abete. Gradino basso del podio per Gabriele Gasparetto con Dorito. Per questo binomio, sempre con 0/0 sulle barriere, il tempo utile è stato 28.69.

Nella gara conclusiva della giornata, la C140 Consorzio Olio Toscano in palinsesto nello Csi2* erano ben 52 i binomi compresi nell’ordine di partenza per questa categoria a due fasi.

Tutti netti in entrambe i primi tre classificati, è stato il tempo a fare la differenza tra loro: Cristian Pitzianti e Grappa hanno chiuso in 25.98 centesimi davanti a Mauro Junior Matteucci su Manet a 26.45 e Filippo Moyersoen che con Sundance ha fermato il tempo a 26.65.

Le gare di domani prenderanno il via alle ore 08.00 con il premio La Bagnaia Resort Curio Collection by Hilton C115 dello Csi1*. A seguire il premio Kep Italia C120 e il Royal Golf la Bagnaia C130 dello Csi 2*. Il Gran Premio La Nazione, la categoria più attesa, avrà luogo in pomeriggio, così come la C135 Intesa Sanpaolo.