Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Fs e UniSi insieme in un progetto di sicurezza delle aree ferroviarie

Venerdì, 15 novembre, la presentazione di una nuova Drone Box, aeroporto mobile per Droni volanti unico nel panorama europeo

SIENA.  Un aeroporto mobile e completamente automatizzato per droni volanti. E’ la nuova Drone Box, unica nel suo genere nel panorama europeo, ideata e realizzata per garantire la sicurezza delle aree sensibili della rete ferroviaria italiana. Un’esigenza operativa identificata dalla Direzione Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane su commissione della quale è nata una collaborazione per attività di trasferimento tecnologico tra il Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e Scienze matematiche dell’Università di Siena, rappresentato dal VISLAb (VIsion and Smart sensors Laboratory, sotto la supervisione del professor Alessandro Mecocci) e dal LEEME (Laboratorio di elettronica, elettrotecnica e misure elettroniche, sotto la supervisione del professor Valerio Vignoli) e la struttura di Ricerca e Sviluppo RFI che, oltre ad aver collaborato nello sviluppo del prototipo, ha anche agito in qualità di PM. 

L’innovativa tecnologia sarà presentata venerdì 15 novembre a Siena nel workshop “Soluzioni per la sicurezza delle infrastrutture del paese: il volo automatico con mezzi unmanned. Sinergie possibili tra pubblico e privato”, che si svolgerà nel complesso universitario San Niccolò (via Roma 56, sala 145).

All’iniziativa, che si aprirà alle ore 9 con i saluti del rettore dell’Ateneo Francesco Frati, interverranno anche Angelo Borrelli, Capo Dipartimento di Protezione Civile, Gianni Candotti, Generale dell’Aeronautica militare e Franco Fiumara, Direttore centrale Protezione aziendale del Gruppo FS Italiane, che assisteranno a una dimostrazione del funzionamento del prototipo.

Il workshop sarà anche occasione per fare il punto sulle reali possibilità operative dei droni oggi in Italia e per promuovere la discussione sulle esigenze dei vari portatori di interesse, Autostrade, RFI, Anas ed Enel alla presenza dell’ente regolatore ENAC e di service provider come ENAV e D-Flight.