Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Attacchi di predatori: aperto il bando per i risarcimenti

L'intervento riguarda i cosiddetti danni indiretti

FIRENZE – Al via il bando che consentirà di risarcire le aziende zootecniche che hanno subito perdite di produzione a seguito degli attacchi di predatori.

L’intervento riguarda i cosiddetti danni indiretti, relativi agli attacchi di predatori come i lupi e quindi la perdita di produzione di latte e di carne per i capi predati e per l’intera unità produttiva, e la perdita di eventuali capi abortiti.

Possono presentare domanda di sostegno gli imprenditori agricoli con allevamento zootecnico (ovino, caprino, bovino, bufalino, equino, asinino e suino). Il contributo, concesso in regime di de minimis per un totale di 700.000 euro, riguarderà due annualità, il 2017 e il 2018. Le domande potranno essere presentate tramite il sistema informativo di Artea.

I Settori territoriali della Direzione agricoltura e sviluppo Rurale istruiranno le domande presentate e approveranno gli atti di concessione e di liquidazione degli indennizzi ai beneficiari, il Settore attività faunistico venatoria pesca dilettantistica e pesca in mare approverà la graduatoria regionale delle domande ammesse ed Artea effettuerà i pagamenti ai beneficiari.