Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Maltempo: situazione in lento miglioramento, ma l’allerta continua

Cessata l'emergenza per l'Arno in piena e riaperte alcune strade della regione, ma la Soup proroga lo stato di allerta

FIRENZE. Migliora la situazione di emergenza legata al maltempo in Toscana. Il prefetto di Pisa, Francesco Tagliente, ha dichiarato cessata l’emergenza per l’Arno in piena. Il passaggio della piena nel centro della città della Torre pendente è avvenuto senza particolari criticità. Il monitoraggio della situazione prosegue, però, con il coordinamento della Prefettura. Paiono lentamente risolversi anche i disagi alla viabilità. Sono state infatti riaperte a senso unico alternato la SS64 ‘Porrettana’ in località Taviano, nel comune di Sambuca Pistoiese (km 28,150), e la SS67 ‘Tosco Romagnola’ nel comune di Lastra a Signa. Ma l’attenzione sulle forti piogge che si stanno abbattendo sull’intero territorio toscano rimane alta. La sala operativa unificata della Protezione civile regionale ha infatti prolungato fino alle 18 di domani, Mercoledì 12 Febbraio, lo stato di allerta per rischio idrogeologico-idraulico nella zona della foce dell’Arno, e fino alle 12 di domani nei bacini centro-occidentali della Sieve, medio e basso Valdarno, Ombrone e Bisenzio. In queste stesse zone viene confermato fino alla mezzanotte di oggi, Martedì 11 Febbraio, il livello di criticità elevata e di criticità moderata nei bacini centro-meridionali del Cecina e del Bruna. Le province interessate sono dunque quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato, Siena.