Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’avvento delle agenzie immobiliari digitali promette di cambiare il mercato

Cosa succede al mercato immobiliare in questo momento? E’ un buon momento per comprare casa?

MILANO. Lo abbiamo chiesto agli esperti di Housefy.it, l’agenzia immobiliare digitale che da qualche mese è sbarcata in Italia e che promette di rivoluzionare il settore della compravendita di case. Vediamo insieme cosa ne pensano e perché promettono di cambiare il mercato immobiliare.

Cosa significa agenzia immobiliare digitale?

“Si tratta di una nuova maniera di concepire il mercato della compravendita di immobili – spiega Paola, consulente immobiliare di Housefy -. Tutti i processi vengono gestiti online da un unico ufficio centrale, in cui lavorano in sinergia varie figure specializzate: dall’agente, al consulente finanziario e legale, agli operatori di marketing, al team di fotografi sul territorio.

Qual è la vera novità rispetto ad una agenzia tradizionale?

“Lavorare online ci consente di abbattere i costi di gestione, e di conseguenza di eliminare le provvigioni a percentuale sul valore dell’immobile. Il cliente paga una quota fissa solo nel momento in cui vende”.

Il modello dell’agenzia digitale immobiliare promette di cambiare il settore, in primis abbassando tariffe e costi, sia per l’impresa che per il cliente, e soprattutto velocizzando le procedure di vendita grazie all’utilizzo dei Big Data. Avere a disposizione una grande quantità di dati significa saper determinare con precisione il prezzo di vendita, e fare previsioni sempre più azzeccate, che nel mercato immobiliare è un elemento da non sottovalutare.

L’azienda si posiziona in un mercato che dopo anni di staticità, pare si stia muovendo nella direzione del cambiamento. Sono diverse le agenzie che stanno nascendo cavalcando l’onda del digitale, e i finanziamenti non mancano. Housefy per esempio ha raccolto 6 milioni di euro per il lancio in Italia da investitori importanti del panorama innovatore delle start up di successo. Questo dopo aver collaudato il sistema in Spagna, paese in cui l’impresa è nata.

Come potrebbe cambiare il settore della compravendita di immobili?

L’avvento delle immobiliari digitali porterà una grande scossa al settore. La concorrenza porterà le agenzie tradizionali a rivalutare il loro sistema di lavoro e offrire un tariffario adeguato al mercato. La fiducia nel digitale, che in Italia è arrivata tardi rispetto alla media europea, si sta consolidando anche nel Belpaese e sta creando terreno fertile per nuovi modelli di impresa online.

Paola, che lavore nell’immobiliare da 10 anni, ci spiega che il proprietario fa spesso un primo tentativo di vendere casa da privato ma nella maggior parte dei casi finisce per affidarsi ad una agenzia per le difficoltà burocratiche ed organizzative. 

Oggi grazie ai modelli digitali le persone si rivolgeranno sempre di più a quei professionisti in grado di offrire un servizio personalizzato ad un prezzo inferiore rispetto a quello delle agenzie immobiliari fisiche del territorio.

Comprare casa adesso, è un buon momento?

Abbiamo approfittato della nostra chiacchierata con Paola per chiederle se ora è un buon momento per comprare casa a Siena. – Secondo i nostri dati, in Toscana, il prezzo dell’acquisto di una casa al metro quadro si è abbassato negli ultimi anni, da 2850€ che era nel 2012 a 2233€ di oggi. Siena segue lo stesso trend in ribasso, passa da 2800€ al mq a 2000€ in media. Il che ci suggerisce che è un buon momento, ma non sappiamo in che direzione andrà il mercato nei prossimi anni.


Tutto dipenderà dai tassi di interesse delle banche, dalla facilità di accesso al credito e dall’aumento degli affitti che porterà sempre più persone a comprare una casa di proprietà. Più si alzerà la domanda di acquisto degli immobili e più si alzeranno i prezzi al metro quadro.