Ok dell’Antitrust ad Iccrea Banca

ROMA. Iccrea Banca ha ricevuto l’autorizzazione dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per la costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo. La decisione è stata adottata ritenendo che l’operazione non determinasse la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sul mercato nazionale.

Quanto stabilito dall’Autorità si inserisce nel percorso di riforma del Credito Cooperativo (varata con legge n. 49/2016) e della costituzione del Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea che, coinvolgendo 144 Banche di Credito Cooperativo su tutto il territorio nazionale, rappresenta una delle iniziative più rilevanti sottoposte a merger control in Italia per numero di imprese partecipanti e fatturato complessivo.

Il Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea, una volta operativo, potrà contare su 144 BCC, 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un pa-trimonio netto di 11,4 miliardi ed un CET1 ratio superiore al 15 per cento. Queste dimensioni collocano complessivamente il Gruppo come la prima banca locale del paese e tra i primi 4 gruppi bancari italiani.

In tutte le fasi procedurali e relazionali con l’Autorità, le funzioni interne di Iccrea Banca si sono avvalse del supporto di un team di professionisti guidati dall’Avv. Domenico Gullo, partner dello studio DLA Piper.