La Ue dice si’ al glifosato per altri 5 anni

Voto contrario di Italia, Francia, Belgio, Grecia, Ungheria, Cipro, Malta, Lussemburgo e Lettonia

BRUXELLES. Il “Comitato d’appello” dell’Ue chiamato ad esprimersi sul rinnovo dell’autorizzazione del Glifosato, ha approvato a maggioranza qualificata la proposta della Commissione europea di riapprovare per cinque anni la commercializzazione nell’Unione del controverso erbicida, oggetto di contrastanti opinioni da parte di diverse agenzie scientifiche internazionali.

A favore della proposta della Commissione hanno votato 18 Stati membri, nove si sono opposti e uno solo, il Portogallo, si è astenuto. Gli Stati contrari sono stati Italia, Francia, Belgio, Grecia, Ungheria, Cipro, Malta, Lussemburgo e Lettonia.

Inaspettatamente, la Germania, che si era sempre astenuta negli scorsi tentativi nel Comitato permanente Ue su piante, cibi e mangimi (Comitato Paff) facendo mancare la maggioranza qualificata pro o contro la proposta della Commissione, questa volta si è espressa a favore. (segue) A commento del voto, il commissario alla Salute e sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, ha detto: “Il voto di oggi dimostra che, quando tutti lo vogliamo, siamo capaci di condividere e accettare le nostre responsabilità collettive nel processo decisionale” dell’Ue.