Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

StARTers con il musicologo Guido Burchi al Siena Art Institute

Conversazione dedicata alla musica al Siena Art Institute: torna Guido Burchi con “Händel e l’Opera”

SIENA. Martedì 25 Febbraio alle 18.00 il Siena Art Institute presenta un nuovo appuntamento del ciclo StARTers – Assaggi d’Arte sul tema “Händel e l’Opera”, presentato da uno degli ospiti più consolidati della onlus senese: il musicologo Guido Burchi. Una conversazione informale e ad ingresso libero, accompagnata da un aperitivo con prodotti del territorio, durante la quale l’autorevole studioso presenterà con raffinata ironia alcuni dei grandi capolavori musicali del compositore Georg Friedrich Händel.

Händel, tedesco naturalizzato britannico, fu uno dei maggiori compositori del XVIII secolo. Caratterizzato da una verve poliedrica esplorò la maggior parte dei generi musicali in voga al suo tempo, dalle opere degli albori della sua carriera al genere dell’oratorio in lingua inglese a cui si dedicò nei suoi ultimi anni. Händel, compositore cosmopolita, si impose sul panorama europeo transitando nei maggiori centri e nelle maggiori corti europee, producendo un totale di quarantadue opere liriche tra 1705 e 1741 (anno in cui produce il celebre oratorio Il Messiah), secondo differenti generi e con l’introduzione di vari strumenti musicali precedentemente inusuali a questo campo.

Appuntamento dunque a martedì 25 febbraio alle 18.00 con Guido Burchi, in via E. S. Piccolomini 2 (Siena), presso i locali del Siena Art Institute. L’incontro, in italiano, è a ingresso libero e si concluderà con un aperitivo.